3 pratici consigli per le vostre campagne AdWords di Natale

Di - 2 December 2013 - in
Post image for 3 pratici consigli per le vostre campagne AdWords di Natale

Non esistono consigli migliori degli altri per affrontare le campagne AdWords nel periodo natalizio. Probabilmente il migliore consiglio possibile è quello di leggere in giro, carpire informazioni dai Guru, che qualche buon segreto da dispensare lo hanno sempre, oppure sbirciare anche da chi, magari meno famoso, tira fuori dal cilindro una buona strategia.
“Testare non nuoce” e, sopratutto se potete contare su budget consistenti e avete sotto controllo il flusso di completamento dell’obiettivo, sapendo quanto dura mediamente un acquisto sul vostro sito (dalla prima all’ultima visita), i piccoli consigli elencati sotto, insieme alla succulenta pletora che troverete in rete, potrebbero essere assolutamente utili.
Varieremo le tattiche, partendo dal presupposto che la strategia è semplice: aumentare il ROI. Qualunque sia la vostra conversione.

Consiglio 1. Esperimenti.
L’uso degli esperimenti è vivamente consigliato nei casi in cui la posizione delle vostre chiavi sia in posizione media superiore alla 2,5. In questi casi è molto probabile che il vostro annuncio talvolta slitti sulla colonna di destra. Se il vostro punteggio di qualità è soddisfacente (partiamo da un 7/10), potrebbe valer la pena alzare un pochettino il CPC per vedere cosa succede in termini di posizionamento. Valutare la qualità delle conversioni e il loro numero, sarà il passo successivo. Ricordate che aumentando il CPC e la posizione, se il vostro annuncio è convincente, il costo per click si abbasserà automaticamente grazie all’aumento del CTR.

Consiglio 2. Creatività degli Annunci.
Più che mai utile quando il CTR flette, la creatività degli annunci è un elemento vitale per una campagna AdWords con annunci natalizi. Non solo per “colorare di rosso” le vostre parole, ma perché in questo periodo la formula “hard discount” funziona meno. Dovreste trovare il modo di far suonare melodiose sinfonie alle vostre parole.. e più che mai utile, sarebbe inserire il prezzo dei vostri prodotti (o servizi), direttamente nel titolo dell’annuncio.

Consiglio 3. Remarketing.
Sia sul breve periodo che sul lunghissimo.
Due esempi concreti. Fare remarketing sui clienti che entrano tra fine novembre e inizio dicembre, visitano un gruppo consistente di pagine articolo, ma non comprano. Invitarli a ritornare a ridosso del Natale, per provare a strappargli l’acquisto dell’ultimo minuto.
Sul lungo periodo, rintracciare i clienti che vi hanno visitato l’anno precedente, sopratutto quelli che hanno comprato. Se si sono trovati bene, ma appartengono ai clienti occasionali, ritrovarvi in rete, potrebbe stimolare la loro memoria e riportarli sul vostro sito!

E ora tocca a voi. Provate e sopratutto condividete le vostre esperienze, se vorrete, anche su questa pagina. Grazie e buone feste!

Leave a Reply

Andrea "Blubit" Testa Articolo scritto da

Andrea "Blubit" Testa lavora come consulente per la pubblicità online dal 1993 e si è specializzato nelle campagne SEM dalle prime piattaforme di keyword advertising in pay-per-clic. E' Top Contributor di Google AdWords dal 2010.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: