AdSense: dimensioni e posizione degli ads influenzano il guadagno?

Di - 7 January 2013 - in

Oggi vedremo un aspetto fondamentale per il nostro guadagno con AdSense: le dimensioni e la posizione dei nostri ads. Non smetterò mai di dire che ogni sito internet per quanto riguarda AdSense, ha vita a sé e che è sempre necessario fare molte prove prima di trovare la configurazione ottimale, ma possiamo comunque dire che certe regole di base valgono praticamente in ogni sito.

La più evidente è sicuramente quella che riguarda le dimensioni degli ads. Quali sono le dimensioni che vengono maggiormente cliccate? Se andiamo a fare delle prove in un particolare spazio della nostra pagina alternando le varie dimensioni, ci accorgeremo che quelle più cliccate sono quasi sempre quelle più grandi, in particolar modo la 336*280 ma anche la 300*250 e la 160*600.

Da pochi giorni si è aggiunta una nuova dimensione molto grande che è la 300*600 ma che per ora non ho mai testato in quanto, date le sue dimensioni, non è adatta ad ogni tipo di sito, si rischia infatti di coprire gran parte della nostra pagina esclusivamente con la pubblicità. Sicuramente da valutarne l’utilizzo in siti con grande spazio a disposizione. Attenzione per chi lo volesse utilizzare, in quanto questa dimensione presenta un regolamento “particolare”, infatti a partire dal 10 gennaio 2013 non sarà possibile utilizzare in una pagina più di un ad di queste dimensioni, ma rimarrà sempre il solito limite di 3 ads per pagina.

Dimensioni ads

Perché queste grandi dimensioni ci fanno guadagnare più click? Per il semplice fatto che l’occhio è attirato maggiormente, quindi è più facile che si legga la pubblicità e che questa venga cliccata in quanto d’interesse. Quando si adoperano queste grosse dimensioni bisogna però tener conto che maggiore è lo spazio pubblicitario nella nostra pagina, minore sarà lo spazio per il nostro contenuto, quindi a seconda della tipologia del nostro sito dovremo trovare una giusta via di mezzo.

Abbiamo quindi visto come aumentare il CTR (cioè il numero di click ogni 1000 visualizzazioni di pubblicità). Ora vediamo invece se è possibile aumentare i nostri guadagni lasciando inalterata la nostra pagina e i nostri ads. Una cosa molto importante da sapere è il fatto che non tutti gli ads nella pagina pagano allo stesso modo anche a pari dimensione. Quali pagano di più? Nel momento in cui viene fatto il rendering della nostra pagina, il browser chiede ai server Google le pubblicità da visualizzare. I server restituiscono una serie di pubblicità ordinate per possibile guadagno, quindi la prima pubblicità restituita è quella che se cliccata paga di più, poi le altre a seguire. Ne consegue quindi che il primo ads in ordine HTML è quello che contiene le pubblicità che ci faranno guadagnare di più. La tattica quindi è innanzitutto quella di vedere quale ads ha il CTR più alto, successivamente tramite le tecniche HTML, mettere il sorgente che lo genera davanti a tutti gli altri.

Buona ottimizzazione

Leave a Reply

Mauro Gadotti Articolo scritto da

Mauro Gadotti lavora come programmatore dal 1992 ed è specialista nei prodotti pubblicitari di Google sia per il mondo dei publisher (AdSense) che degli inserzionisti (AdWords). Ha aperto il suo primo account AdSense nel 2004 e quello AdWords nel 2005. Ama lo sci e la pesca che pratica col figlio Mattia. Autore del libro: Come AdSense può cambiarti la vita.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: