AdWords Editor apre alle Potenziate

Di - 4 March 2013 - in
Post image for AdWords Editor apre alle Potenziate

In un periodo di cambiamento profondo e sostanziale (e probabilmente proprio per questo quasi totalmente ancora criticato), l’ultimo baluardo delle “Legacy Campaigns” era il buon vecchio AdWords Editor. Con la versione 10.0 cade anche l’ultima difesa.
Ora il mio consiglio è quello di non gettarsi a capofitto nelle potenziate senza passare dal “via”. L’obiettivo d’uso è naturalmente e primariamente quello di capirne prima pregi e difetti. Partire dall’Editor per iniziare questa nuova, nuovissima avventura, è un po’ come partecipare ad una gara di MotoGP senza neanche esser mai salito su una bicicletta.
L’elemento primario di cambiamento radicale tra le vecchie e le nuove campagne è proprio che adesso la campagna è utente-centrica. Si sposta l’attenzione verso l’esigenza ed è quindi attraverso la manipolazione dei parametri che possono veicolare le impressions per ottenere i relativi clic. Aumento e/o riduzione dell’offerta per smartphone, sitelink potenziati, annunci dedicati ai cellulari… sono solo alcune delle novità delle campagne potenziate.
Impariamole prima sulla campagna – o meglio ancora nella guida – e poi buttiamoci sull’Editor.
Ora, è chiaro, chi ormai ha fatto “il callo” sulle funzionalità/potenzialità dell’Editor, potrà pensare ad un piccolo passo indietro nell’apprendimento. Io credo solo che AdWords nasca in “cloud”, su un pannello che al meglio lo raffigura e che quindi qualsiasi problematica debba prima essere risolta lì.

Vediamo comunque nello specifico le più importanti novità che l’AdWords Editor 10.0 offre nel suo bouquet di implementazioni:

  • Primariamente è possibile passare da “legacy” a potenziate sia a livello singolo che collettivo;
  • E’ ora possibile specificare un aggiustamento delle offerte su campagna a seconda del device; ricordando però che la differenza è solo in +/- sullo smartphone e che il tablet è a livello di desktop. E’ quindi possibile escludere uno smartphone da una campagna, ma mai un tablet o un PC;
  • E’ possibile aggiustare l’offerta a livello di località;
  • E’ possibile scegliere se un annuncio sarà visibile per tutti i device o solo per gli smartphone;

Fateci sapere le vostre impressioni. Potenziate si, potenziate no? Giusto partire dall’interfaccia remota oppure l’Editor è comunque ancora un lido sicuro? E mentre nascono petizioni per inserire nuovamente la divisione del tablet dal cugino desktop (le potenziate li considerano come detto un device unico), giorno per giorno apprezziamo sempre di più questa modifica di potenziamento, fatto salvo appunto, per una difficile collocazione di un device all’interno di uno spettro di fruibilità probabilmente ancora troppo americano e molto poco europeo, primo tra tutti per l’annoso problema degli IP che un po’ in tutta Europa non geolocalizzano bene gli utenti. Stiamo a vedere.

Leave a Reply

Andrea "Blubit" Testa Articolo scritto da

Andrea "Blubit" Testa lavora come consulente per la pubblicità online dal 1993 e si è specializzato nelle campagne SEM dalle prime piattaforme di keyword advertising in pay-per-clic. E' Top Contributor di Google AdWords dal 2010.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: