Amazon presenta Coins, una valuta virtuale

Di - 11 February 2013 - in
Post image for Amazon presenta Coins, una valuta virtuale

Amazon ha presentato pochi giorni fa Coins, una nuova valuta virtuale che sarà spendibile nel negozio di applicazioni del Kindle Fire dal 25 aprile, inizialmente solo negli USA.

Sul Kindle Fire, dunque, assieme alla possibilità di pagare le applicazioni che si vogliono acquistare, sarà aggiunta la possibilità di pagare in Coins. Il tasso di cambio sarà di un centesimo di dollaro per ogni Coin, rendendo il cambio davvero molto facile da effettuare.

La situazione per gli sviluppatori rimarrà del tutto invariata: riceveranno la medesima percentuale che già è loro riservata sulle vendite delle loro app, percentuale che è tra le piú alte nel mondo Android. Va evidenziato che Coins funzionerà solo per le applicazioni distribuite su Kindle Fire, e non per quelle disponibili esclusivamente per Android. Non sarà necessario alcun adattamento ai software per aggiungere la nuova modalità di pagamento.

Per quanto riguarda i clienti, Amazon inizialmente distribuirà Coins per un valore complessivo di decine di milioni di dollari, permettendo di acquistarne di aggiuntivi. Non è chiaro quale vantaggio porti l’acquisto di Coins online rispetto all’acquisto diretto con carta di credito, vantaggio che probabilmente sarà presente per non vanificare l’aggiunta di un passaggio nella procedura, e per portare effettivamente il nuovo sistema a un buon successo commerciale, visti i fallimenti di operazioni analoghe da parte di altri marketplace, anche se fuori dal mondo delle app per smartphone.

I Coins saranno spendibili sia per l’acquisto diretto di applicazioni, che per l’acquisto di servizi all’interno delle applicazioni (abbonamenti, livelli di videogiochi, contenuti aggiuntivi…).

Aspettiamo dunque ulteriori dettagli, soprattutto riguardo gli eventuali vantaggi per i clienti, attendendo che il servizio venga lanciato anche in Italia.

Via | Amazon Media Room

Leave a Reply

Lorenzo Breda Articolo scritto da

Studente di Informatica a Roma, si occupa di programmazione web sopratutto lato server, e di accessibilità del web. Utilizza e ama Debian GNU/Linux, e si interessa di fisica, fumetto, trekking e fotografia (gli ultimi due possibilmente abbinati). Collabora con Googlab da aprile 2012.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: