Anche Google festeggia i 50 anni di Doctor Who!

Di - 26 November 2013 - in
Post image for Anche Google festeggia i 50 anni di Doctor Who!

Sabato scorso, il 23 novembre 2013, è stato un giorno attesissimo e speciale per tutti gli amanti del serial di fantascienza più longevo di sempre: è caduto infatti il cinquantesimo anniversario dell’uscita di Doctor Who, la popolarissima fiction britannica che narra le avventure di uno dei più iconici viaggiatori del tempo della settima arte, Il Dottore.

La BBC ha festeggiato questo importante avvenimento pubblicando un epico episodio celebrativo, che ha visto impegnate insieme diverse incarnazioni del Dottore e vari camei di personaggi che ne hanno reso grande la storia (si pensi all’apparizione finale di Tom Baker, il 4° Dottore).

Anche Google non ha voluto essere da meno, e a modo suo ha voluto contribuire ad omaggiare l’epopea di Doctor Who, regalando ai suoi fans una simpatica raccolta di luoghi, visitabili tramite Street View, in cui qualcosa di inerente al Dottore sia apparso.

Da grandi fan del Doc, noi di Engeene non potevamo esimerci dal presentarvi questa serie di “chicche” esplorative. Eccovele, dunque!

Sì parte con una vista su una strada di Londra dove sembra che un TARDIS, la macchina viaggiante del Dottore, sia stata parcheggiata. Qui sarà possibile effettuare un tour dei suoi interni grazie a Street View – la versione è quella dell’Eleventh (a tutti gli effetti Twelfth, però) Doctor, Matt Smith. Purtroppo, sembra sia impossibile raggiungere la piscina.

Una versione interattiva permetterà di goderne il tipico suono di partenza e arrivo e di spostare il TARDIS in altri luoghi del pianeta.

Non manca ovviamente la possibilità di far visita ai più storici e pericolosi fra i nemici del Dottore, i Dalek.

Un po’ inspiegabilmente, un Dalek pare essersi materializzato accanto ad un organo a canne in una sartoria della costa sud dell’Inghilterra. Un paio di click e le camere di Google vi porteranno all’interno per fargli visita.

Nel frattempo, un enorme Dalek alto circa 10 metri è comparso nelle vicinanze di un produttore di gelati nel Cheshire. Il Dottore avrà bisogno di un cacciavite sonico ingigantito per combatterlo!

Gran parte delle scene di Doctor Who sono state girate ai BBC Cymru Wales Studios, a Cardiff, a poca distanza dal Doctor Who Experience Museum, che ha aperto un paio di anni fa.

In ogni caso, le riprese non si sono limitate agli interni degli studios. Molte altre location sono state utilizzate negli anni in vari episodi. Uno di questi è la piazza e la torre della fontana di Cardiff, che ospita un faglia spazio-temporale, utilizzata in alcuni episodi della prima stagione della nuova serie – con il 10° Dottore, Christopher Eccleston. La piazza diverrà anche, in seguito, la base operativa dell’associazione Torchwood, nell’omonima serie TV, spin-off della serie originale.

Anche il Museo Nazionale del Galles è stato utilizzato come set per vari episodi della nuova serie, a replicare ad esempio il Musée d’Orsay nell’episodio Vincent and The Doctor, del 2010, con il 12° Dottore.

Cemex Quarry, nella zona nord-occidentale del Galles, è un luogo utilizzato numerose volte come set per le riprese, come nell’episodio The Waters of Mars, con l’11° Dottore, David Tennant, a rappresentare l’ambientazione marziana.

Stessa questione per la Southerndown Beach, lungo la costa occidentale, anch’essa utilizzata spesso per le riprese di vari episodi. Nella mente degli whovians, però, resterà sempre impressa come la Bad Wolf Bay (che dovrebbe trovarsi in Norvegia), il luogo dell’addio tra l’11° Dottore e la sua compagna Rose Tyler, al termine della seconda stagione della nuova serie.

Oltre a questi suggestivi luoghi, però, perlopiù utilizzati come background di avventure spaziali e temporali, numerose sono state anche le scene di vita quotidiana ambientate sulla Terra, di cui la stragrande maggioranza a Londra. Ed a parte luoghi famosi come il London Eye e il Big Ben, una buona parte delle scene venne girata in zone residenziali di periferia, come il quartiere dove viveva Rose Tyler, il Powell Estate, “costruito” tramite riprese effettuale fra i Lydstep Flats, a Cardiff, e il Brandon Estate, a Londra.

La Tredegar House, nei dintorni di Newport, ha rappresentato la scuola dove Martha Jones e l’11° Dottore – durante la sua conversione biologica in essere umano – si nascondono dalla Famiglia, nel doppio episodio della terza stagione Human Nature/Family of Blood.

Questo, invece, è l’incrocio dove Donna Noble svoltò a sinistra nell’episodio Turn Left.

The Vicarage è il luogo utilizzato per rappresentare la villetta della piccola Amelia Pond, all’inizio della quinta stagione, la prima con il 12° Dottore. In questo cortile, il Dottore atterrerà malamente con il TARDIS appena dopo aver effettuato la sua undicesima rigenerazione.

Infine, in questa strada, a Newport, è dove è avvenuto l’incontro fortuito, a causa di una foglia trasportata dal vento, tra i genitori di Clara Oswald, in uno degli ultimi episodi della scorsa stagione, la settima, ultima con il 12° Dottore.

Questi erano tutti i luoghi visitabili del Dottore. Buona esplorazione e… l’appuntamento è per il 2063!

ALLONS-Y!

VIA | Google Sightseeing

Leave a Reply

Bruno Torrini Articolo scritto da

Torinese di 21 anni, non è nè un informatico nè un tecnico, ma un semplice curioso che ama il mondo Google e sostiene moralmente Android con tutte le sue forze. Chimico fallito, dilettante astrofilo, progster sfegatato, fumettofilo e amante dell'estetica in arte e architettura.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: