[Android] Allineare il kernel Android con Linux

Di - 23 December 2011 - in

Non è un segreto il fatto che il sistema operativo Android di Google sia basato sul kernel Linux vanilla al quale sono aggiunte una montagna di patch.
Proprio questa grande quantità di patch allontanano il kernel Android dal kernel Linux non permettendo, di fatto, ad uno sviluppatore di utilizzare la versione più recente del kernel Linux per far girare un sistema Android, a meno di non modificare tramite specifiche patch il kernel stesso.

Google si è da tempo mostrata interessata ad interagire di più con la comunità del kernel Linux, ma non c’è mai stato nessuno sforzo da parte del gigante di Mountain View per lavorare ad un allineamento di Android con il kernel vanilla.
A seguito delle discussioni durante il Linux kernel summit a Praga e in altri luoghi, un gruppo di sviluppatori ha deciso di lanciare Android Mainlining Project, un progetto che si pone l’obiettivo di includere caratteristiche specifiche di Android all’interno del kernel Linux vanilla di Linus Torvalds su Kernel.org.
Gli obiettivi principali sono tre:

  1. Permettere ad uno sviluppatore di usare la più recente versione del kernel Linux per far girare un sistema Android, senza che sia richiesta la modifica del kernel tramite patch.
  2. Rendere possibile lo sviluppo di driver e funzionalità di supporto di schede hardware (board support) sia per il kernel Android che per il kernel Linux, con modifiche minime o inesistenti al codice.
  3. Ridurre o eliminare il peso di mantenere patch indipendenti da versione a versione per gli sviluppatori del kernel Android

Il termine “mainline a patch” significa includere la patch [specifica del kernel Android] all’interno di una versione rilasciata (non-rc) del kernel di Linus Torvalds su Kernel.org.
Linus Torvalds dal canto suo, parlando durante la LinuxCon Vancouver ad agosto del 2011, ha espresso l’opinione che il kernel Android e il kernel Linux convergeranno in futuro, anche se si aspetta che ciò possa avvenire solo con un processo di molti anni.
Android Mainlining Project è un primo, importante passo, per raggiungere questo scopo che, se dovesse avere successo, porterebbe beneficio al kernel Android, al kernel Linux, e alle rispettive comunità di sviluppatori e utenti.
Ora che la comunità Linux ha fatto il primo passo, la palla passa a Google.
Quello che spero è che Google partecipi ufficialmente a questo progetto ed assegni delle risorse per aiutare ad implementare le patch di Android all’interno del kernel Linux.

Via | Phoronix

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: