[Android] Ecco il nuovo Galaxy Nexus

Di - 19 October 2011 - in

Questa mattinaalle 4:00, per il nostro fuso orario, è stato presentato ad Hong Kong il nuovo terminale di Google che andrà a sostituire il Nexus S. Costruito da Samsung, il nuovo telefono sarà il primo a montare Ice Cream Sandwich, del quale sono state svelate molte caratteristiche. Eccovi i dettagli.

L’evento è iniziato con una breve presentazione di Samsung che ha lasciato subito il posto ad Andy Rubin. Con in mano il nuovo device, Rubin ha stabilito le caratteristiche peculiari di Ice Cream Sandwich: deve essere veloce, deve essere facile e tutto deve essere disponibile dal vostro terminale. Dopo molte speculazioni sul nome viene mostrato il video di presentazione del telefono, che ci conferma che il nome definitivo è Galaxy Nexus.

Successivamente è stata Samsung a presentare le caratteristiche del nuovo terminale. Eccovele nel dettaglio:

  • Android 4.0 Ice Cream Sandwich
  • Schermo da 4.65” HD Super AMOLED con risoluzione da 720p
  • Processore dual-core da 1.2GHz
  • Nuova UI Android 4.0
  • Nuovo Multi-tasking, notifiche, Wi-Fi hotspot, supporto NFC, browser web completo
  • Android 4.0 con Software Navigation buttons
  • Nuova People App e integrazione con Google+
  • Nuova camera con modalità panoramica, video in 1080p, zero latenza allo scatto e ritocchi alle foto in tempo reale.
  • Face Unlock: Facial recognition per sbloccare il telefono.
  • Android Beam per condividere via NFC con altri Android users
  • App Google preinstallate e ridisegnate, tra cui Gmail e Google+
  • Solo 8.94mm di spessore
  • Connessione LTE e HSPA+
  • Disponibile in USA, Europa, e Asia ad inizio Novembre e gradualmente nel resto del mondo

Vediamo ora alcune delle caratteristiche salienti:

Design
Il nuovo Galaxy Nexus si presenta con uno schermo Super Amoled realizzato da Samsung dalle ragguardevoli dimensioni di 4,65 pollici per una risoluzione di 1280×720 in 16:9, uno dei migliori sul mercato. La scocca attorno allo schermo è stata ridotta, in modo da riuscire a contenere le dimensioni del telefono nonostante lo schermo più grande.
Nella parte frontale non ci sono tasti fisici, sostituiti da 3 pulsanti virtuali corrispondenti a Home, Return e al pulsante per richiamare le apps recenti, già visto sui tablet. Sotto di essi si trova un led nascosto dedicato alle notifiche che, supponiamo, riprenderà la funzione della trackball del Nexus One.
Il terminale è molto sottile, appena 8,94 mm di spessore. Viene specificata l’esistenza di un modello HSPA+ che verrà distribuita in Europa e di una versione LTE che sarà ancora più sottile, anche se a riguardo non vengono forniti ulteriori dettagli.
La cover sul retro del telefono è chiamata Hyperskin, simile a quella vista sul Galasy S 2, che permette una miglior presa.

Ice Cream Sandwich
A fare da protagonista dell’evento è chiaramente Android 4.0, la versione che va ad unificare smartphone e tablet in un unica release.
Viene presentata Roboto, la nuova interfaccia grafica che permetterà di sfruttare appieno le caratteristiche del terminale e di regalare una miglior esperienza utente. Da quello che si è visto, l’interfaccia è erede di quella che abbiamo potuto vedere sui tablet con Honeycomb, molto essenziale e pulita.
Le feature di Ice Cream Sandwich sono molte, eccono alcune:

  • FaceUnlock: permetterà di sbloccare il telefono grazie al riconoscimento del volto
  • Tasto apps recenti: come già visto sui tablet, ci sarà un tasto per richiamare le app recenti per un migliore multi-tasking. Sarà poi sufficiente spostare “fuori” dallo schermo un app per terminarla.
  • Lista widget: come per le apps, ci sarà una tab dedicata alle widget, che potranno essere posizionate facilmente sullo schermo e che potranno anche essere ridimensionate
  • Gestione cartelle: è ora possibile creare cartelle sullo schermo per contenere diverse apps o diversi contatti. Sarà sufficiente sovrapporre due icone per creare una cartella, al quale sarà possibile assegnare il nome desiderato.
  • Screenshot: premendo il tasto power e il tasto volume in basso
  • Nuove notifiche: ora le notifiche hanno un aspetto diverso e mostrano icone e foto dei contatti. Sarà possibile terminare la notifica semplicemente spostandola “fuori” dallo schermo, come con le apps. Inoltre è possibile visualizzare le notifiche direttamente dalla lock screen.
  • Tastiera: migliorata la correzione degli errori e la funzione copia/incolla. Ora è possibile, dopo aver premuto il pulsante relativo al microfono, dettare il testo a voce. Vedremo comparire il testo in tempo reale man mano che parliamo.
Applicazioni

Anche sul fronte applicazioni ci sono molte novità. Di base il Galaxy Nexus avrà parecchie applicazioni Google preinstallate. Praticamente tutte le applicazioni hanno subito un restyle grafico per essere adattate a Roboto.

Vediamo alcune novità:

  • Browser: sempre più simile a Chrome, con il quale potrà ora sincronizzarsi, mostrarà ora la preview delle tab aperte, fino ad un massimo di 16 tab contemporaneamente. Possiede un’opzione che mostrerà una versione full web dei siti caricati. Sarà inoltre possibile salvare pagine web per una consultazione offline.
  • Gmail: aumentato il testo di preview del messaggio a due righe. La parte superiore è stata ridisegnata e ora contiene tutte le opzioni che cambiano a seconda della schermata. In quella principale avremo i comandi per scrivere nuovi messaggi, accedere alle etichette o effettuare ricerche. All’interno delle conversazioni avremo i pulsanti relativi all’archiviazione e cancellazione del messaggio e al contrassegnare come già letto. Ora è possibile visualizzare le conversazioni antecedenti o precedenti semplicemente scorrendo da sinistra o destra.
  • Calendar: totalmente ridisegnata, ora supporta il pinch to zoom per poter esplorare i singoli eventi.
  • Track dei dati: ora è possibile tracciare l’utilizzo dei dati 3G utilizzati. Verrà visualizzato un grafico che ci mostrerà anche le previsioni per il futuro. Inoltre possiamo anche limitare la banda di utilizzo e visualizzare il consumo per le singole apps in background. Inoltre sarà possibile escludere singole applicazioni dall’utilizzo della rete in background.
  • Fotocamera: si potrà accedere alla camera direttamente dalla lock screen, trascinando il lucchetto di sblocco verso sinistra. La fotocamera ora è priva di latenza di scatto ed è dotata di riconoscimento facciale per l’autofocus sui volti. Si potrà effettuare editing delle foto in tempo reale e condividere le foto sui vari social. Inoltre è disponibile una nuova funzione per la composizione di foto panoramiche.
  • Galleria: è stata completamente ridisegnata e ora è organizzata anche per luogo ed etichette personali.
  • Video: i video verranno registrati in 1080p e avranno fuoco continuo e zoom digitale, oltre che al supporto per il Time Lapse. Durante la registrazione sarà possibile toccare lo schermo per scattare un’istantanea di quello che si sta registrando.
  • Android Beam: grazie alla tecnologia NFC, si potranno effettuare condivisioni semplicemente avvicinando due terminale l’uno all’altro di “schiena”.
Le novità in questa presentazione sono state davvero molte e siamo convinti, come è di consuetudine da parte di Google, che parecchie altre ne arriveranno a breve.
Se volete iniziare a cimentarvi l’SDK per Android 4.0 è già disponibile sul sito ufficiale.
Non ci resta che attendere le date e i prezzi ufficiali per la distribuzione!

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: