[Android] Immagine di recovery per il Galaxy Nexus

Di - 30 December 2011 - in

Se siete possessori di un telefono Android, avete mai avuto la tentazione di provare una ROM personalizzata come Cyanogen oppure MIUI? Oppure forse avete la tentazione di smanettare un po’ troppo con il dispositivo, ma avete paura di rovinare qualcosa e perdere la garanzia.
Purtroppo tutti questi dubbi sono più che legittimi.

Da oggi però, se siete possessori di un nuovissimo Galaxy Nexus, avrete la possibilità di fare tutti gli esperimenti che volete con un comodo “salvagente” in caso di danni.
Il team di Android ha infatti rilasciato le immagini factory del sistema operativo originale installato sui Galaxy Nexus (“yakju” per Galaxy Nexus “maguro” (GSM/HSPA+) e “mysid” per Galaxy Nexus “toro” (CDMA/LTE)).
La disponibilità di queste immagini è stata annunciata con un post sul Google Group Android Building da Jean-Baptiste Queru.
Una volta scompattate le immagini, queste contengono il bootloader e il resto del sistema, attraverso il quale è possibile ripristinare il dispositivo allo stato originale.

Fate attenzione però perché l’installazione del sistema operativo non è una cosa semplicissima.
Potete trovare maggiori informazioni nel post su Google Group che riportiamo nella versione in lingua originale qui di seguito. In ogni caso per ulteriori approfondimenti rimandiamo alla discussione sul group.

We’ve just made the factory image for Galaxy Nexus GSM/HSPA+ available for download at the following URI: http://code.google.com/android/nexus/images.html.
This file, once unarchived, contains the bootloader, baseband, and the rest of the system. You’ll need to have fastboot in your path, and to have the device in fastboot mode before you can use it (either “adb reboot bootloader”, or press-and-hold both volume-up and volume-down then press-and-hold power).
For convenience, a flash-all.sh script is provided as well, which restores the entire phone to its factory state. If you’re only flashing some of the images, I strongly recommend flashing things in the same order as flash-all.sh. Specifically, flash the bootloader before the radio, and reboot after flashing the bootloader or the radio. Don’t forget that after flashing back to a factory state, your bootloader is still unlocked. Don’t forget to lock it back in order to secure your device (“fastboot oem lock”). Hopefully this’ll be useful to people flashing custom AOSP builds, as it provides a clean supported way to return to factory state.

JBQ — Jean-Baptiste M. “JBQ” Queru Software Engineer, Android Open-Source Project, Google.

Ora non avete più scuse per trasformarvi in piccoli [o grandi] hacker del vostro dispositivo!

Via | Android Building Groups

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: