Android SDK Tools, 21° revisione

Di - 23 November 2012 - in

Dopo la notizia sul rilascio della nuova piattaforma Android annunciata pochi giorni fa, l’omonimo team ha da poco rilasciato anche la 21° revisione di Android SDK Tools. Gli aggiornamenti, finalizzati ad aiutare gli sviluppatori a lavorare in modo più veloce ed efficiente, includono nuovi tools e funzionalità per la creazione dei layout multi-device, nuovi template per la creazione degli activity usati più di frequente, un nuovo framework grafico per la creazione di test automatici e per assicurare la QA (Quality Assurance) delle app, fino ad arrivare alle “regole di buona norma” da seguire per creare app molto più robuste e libere da possibili bug.
Per la gioia degli sviluppatori, inoltre, la piattaforma Android SDK 4.2 sarà disponibile con un semplice click e comprende: Tools, Platform Tools, Eclipse ADT e l’ultima immagine di sistema.

Multi-config editor
Un nuovo editor per la configurazione multipla permette ora di creare interfacce grafiche tenendo in considerazione l’orientamento (portrait o landscape), le dimensioni dello schermo e l’internazionalizzazione. Si può vedere, ad esempio, se le modifiche al layout in modalità portrait sono visibili o meno con l’orientamento landscape. E’ possibile visualizzare una preview di uno stesso layout su schermi di diverse dimensioni ed inoltre permette di effettuare una preview del layout sfruttando tutte le traduzioni disponibili nell’app. Infine, offre la possibilità di creare nuovi layout specializzando quelli esistenti, che saranno poi disponibili come layout aggiuntivi nell’editor stesso,  insieme a quelli di default.
Qui di seguito uno screenshot del multi-config editor che mostra i diversi layout dell’app Google I/O.

App templates
Tre nuovi template sono stati realizzati per aiutare gli sviluppatori ad aggiungere facilmente nuove schermate alle loro app. Le nuove activity, ad esempio, potrebbero essere utilizzate come visualizzatore di photo/video, come gestore basico di preferenze utente e come finestra di login per catturare la user e la password.

Finestra per la creazione dell’AVD rinnovata
La nuova finestra di dialogo rende più facile la creazione degli AVD (Android Virtual Device) corrispondenti ai profili di dispositivi reali.

Framework grafico per la creazione di test
E’ usanza (errata) comune eseguire i test di un’app per verificare che si comporti come previsto. Ora l’Android SDK team ha messo a disposizione un nuovo framework per eseguire le attività di test. In particolare fornisce uno strumento per fare la scansione ed analizzare la GUI (Graphic User Interface), un’insieme di API per creare test funzionali grafici ed un motore per automatizzare ed eseguire i test su differenti device fisici.
Maggior informazioni sulla documentazione di testing.

Più regole
Non poteva mancare, infine, un nuovo insieme di linee guida che raccogliesse e fornisse un modo corretto per la soluzione di e(o)rrori di progettazione e creazione di un’app, come: la creazione delle icone, i controlli per i wakelocks mal gestiti, la gestione della localizzazione ed altri ancora.

Con questo n-esimo rilascio si percepisce come Google cerchi di dare supporto agli sviluppatori alle prime armi ma, al tempo stesso, fornisca potenti strumenti per la progettazione e la validazione delle app utilizzabili anche dai più esperti.
Per una lista completa sulle novità di quest’ultima revisione è possibile visionare le note di rilascio.

 

Via | Android Developers Blog

Leave a Reply

Fabrizio Variano Articolo scritto da

Laureato e specializzato in Informatica con il massimo dei voti, lavora come Software engineer con compiti di team leading progettando e sviluppando soluzioni in ambito web con tecnologie Java e “dintorni”. Grande appassionato di tecnologia, negli ultimi anni si è avvicinato all’ambito mobile, sia hardware che software, con l’intento di far suo questo mondo affascinante. Oltre a viaggiare, tra i suoi hobby ci sono: la moto, la cucina ed il cinema.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: