Anticipazioni dal Google I/O 2013

Di - 13 May 2013 - in
Post image for Anticipazioni dal Google I/O 2013

Con il Google I/O alle porte tutti si chiedono cosa riserverà al pubblico l’accoppiata Larry Page & Sergey Brin. San Francisco sarà invasa dagli sviluppatori che avranno la possibilità di incontrarsi e discutere delle Web app  e di Android con gli ingegneri di Mountain View. Con la sesta edizione della manifestazione che inizierà mercoledì 15 Maggio, le speculazioni sui nuovi prodotti sono salite alle stelle.

Motorola X Phone 

Sin da quando bigG ha acquistato Motorola sono iniziate a circolare delle dicerie su un nuovo dispositivo hardware, probabilmente uno smartphone, assemblato sotto le direttive della società specialità nelle ricerche online. Le voci sono confuse e spesso contrastanti: si punta con molta semplicità ad uno smartphone e si aggiusta il tiro parlando di una Google TV. Sebbene il dispositivo potrebbe essere annunciato all’evento californiano, ci sarebbe una conferenza separata per la presentazione. Il telefono avrebbe come punto di forza un hardware altamente personalizzabile e Android con interfaccia personalizzata da Motorola stessa.

Google Glass

Senza ombra di dubbio gli occhiali made in Google avranno un posto in prima fila nella conferenza per gli sviluppatori. Dopo un anno, magari, non ci sarà la possibilità di assistere ad una incredibile performance simile alla precedente, ma si avrà qualcosa di più concreto sotto mano, sia dal punto di vista fisico che software.

Android

Diverse sono le dicerie che si susseguono sul sistema operativo mobile realizzato da Andy Rubin. In un primo momento si pensava potesse essere la volta della versione 5.0 che dovrebbe avere il nome in codice Key Lime Pie, ma a gettare acqua sul fuoco c’ha pensato una recente analisi riportata da AndroidPolice. Sembra che gli amministratori del sito abbiano avvistato del traffico proveniente da alcuni Nexus 4, 7 e 10 con la versione di Android 4.3 Jelly Bean. Diversi sono i metodi per camuffare l’aspetto dei device sulla rete ma questa volta la notizia sembra fondata in quanto gli indirizzi IP, una volta tracciati, riconducevano direttamente a Mountain View. Quindi ci sarà da attendere ancora per la nuova major release, nonostante sia passato più di un anno e mezzo da Ice Cream Sandwich.

Nexus 4, 7, 10

I Nexus in genere vengono aggiornati su base annuale, quindi, trascorsi circa 12 mesi dalla presentazione del vecchio modello, ecco giungere un nuovo dispositivo, con un design rivisto ed hardware migliorato. Sembra piuttosto improbabile un aggiornamento del Nexus 4 e del 10, visto che non è ancora passato un anno. Mentre il fratello da sette pollici potrebbe essere proprio quello che viene rinnovato nel fisico (processore Qualcomm) e nello spirito (Android 4.3). Il produttore dovrebbe essere sempre ASUS, il prezzo molto competitivo (199 dollari) ma il display avrebbe una risoluzione maggiore del precedente modello. Come se non bastasse, il numero uno di Google, Larry Page, ha fatto balzare alle stelle le attese dei fan con un recente post su Plus, in cui faceva menzione di un “grande schermo LED invitante“.

Centro Notifiche e Google Now

La scoperta del codice in Chromium fa ben sperare nel porting di Now per Chrome, così come del nuovo centro notifiche che si potrà avere in Chrome OS. I giochi sembrano fatti, ma è molto probabile che ci saranno delle demo e una presentazione sommaria al posto di un’implementazione completa delle nuove funzionalità.

Music

Dopo Spotify sembra che anche Amazon ed Apple lanceranno un servizio di streaming musicale con sottoscrizione mensile. L’accesso ad una libreria di canzoni per l’ascolto illimitato dovrebbe essere proposto anche da bigG, che potrebbe gettare nella mischia anche YouTube oltre alla piattaforma affermata Play Music, presentando così ben due servizi di ascolto musicale.

Google TV e Nexus Q

Le TV di Google hanno avuto pochi aggiornamenti e dopo la recente conferma del team di sviluppo è chiaro che ci sarà qualcosa di nuovo nella tre giorni californiana; resta da capire cosa. Magari sarà questo il caso di un Nexus Q, modificato e con delle nuove funzioni aggiunte che lo faranno funzionare come un box multimediale.

Google Play News e Game Centre

Sulla falsariga di Play Magazine, lo store virtuale potrebbe ricevere un aggiornamento che consentirà di implementare anche degli abbonamenti ai quotidiani. Nell’ecosistema Google si sente la mancanza di un centro di controllo unico che tenda ad unificare l’esperienza di gioco, magari inserendo anche una componente social al tutto. È quindi probabile l’inserimento di sfide tra amici o l’ottenimento di nuovi obbiettivi, tutto consultabile tramite una nuova funzione implementata in Google+.

Babel

Le scorse settimane sono state costellate di nuovi rumors e prove che puntavo all’esistenza di un nuovo client di messaggistica in grado di unificare e dominare tutti i servizi proposti dagli ingegneri di Mountain View. Quale miglior evento di presentazione se non il Google I/O? Resterà da capire se il nome sarà proprio Babel o Hangout, come negli ultimi giorni si è vociferato.

Fonte | OMGChrome

 

Leave a Reply

Emanuele Boncimino Articolo scritto da

Web designer, sviluppatore, tech specialist ed Android Guru: sono gli obiettivi
che vorrebbe raggiungere nel lungo termine. Mantiene un ottimo grado di
conoscenza del mondo racimolando news estere. Sempre alla ricerca di sfide che
possano nutrire la propria mente: Engeene è tra queste.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: