Federico Ruggi

Federico Ruggi

Studente di Ingegneria Informatica, sviluppatore, si interessa di matematica, fisica e ogni tanto un po’ di astronomia; in generale, di qualsiasi cosa riesca a mantenere sotto stress i neuroni.
Affonda le mani nella tecnologia fin da bambino, causando disastri mascherati da intuizioni geniali. Dopo un iniziale periodo di fascino per l’elettronica inizia a leggere compulsivamente qualsiasi libro di programmazione gli capiti sotto mano. Dopo aver compreso che poteva essere un’ottima valvola di sfogo per la propria creatività, comincia a scrivere codice e non ha più smesso. Causando disastri, mascherati da intuizioni geniali.

Negli anni lavora prevalentemente con le varie declinazioni del linguaggio C, Python fino all’amore per il Ruby. Ultimamente ha abbandonato lo scetticismo in favore di Java.
Senza un motivo particolare inizia a scrivere paper divulgativi. Senza un motivo particolare a qualcuno piace come scrive.
Sviluppa nel tempo una predilezione per la filosofia KISS (Keep It Simple, Stupid) e il minimalismo, che si sforza di conciliare con la propria indole turbolenta.
Si avvicina al mondo Android e, parallelamente al senso di approvazione per il sistema, impara a odiare il mondo dei produttori di smartphone.
Prende parte al network Anapnea di cui fa parte fino alla morte dello stesso, imparando molto da questa esperienza.
Fissato con i LEGO e i sistemi Unix, è amante corrisposto dell’editor Vim.
Ama la fantascienza, nel tempo libero ascolta musica, viaggia, legge libri ed elucubra sul senso dell’Universo costruendo tetraedri repulsivi con il Geomag.
Dal Gennaio 2012 è collaboratore di Googlab.

Di seguito potete leggere gli ultimi articoli di Federico


Linaro: Ice Cream Sandwich alla velocità della luce

Di - 14 June 2012 - in

Una collaborazione tra importanti aziende IT orientata ai prodotti open source su architetture a RISC basso consumo, quali quelle presenti in smartphone e tablet, lavora su Android e ottiene un incremento delle performance notevole per il sistema operativo Android … Read the rest

Affinate le API per Google Places

Di - 17 May 2012 - in

Grazie al sistema di API per Google Places gli utenti possono utilizzare applicazioni mobili per trovare determinanti punti di interesse in una zona geografica: a un anno dal lancio le API vengono rinfrescate con una lunga serie di novità che … Read the rest

[Dart] Il nuovo compilatore DART2JS

Di - 11 May 2012 - in

Novità per il progetto Dart: il traduttore verso JavaScript attuale, frog, viene rimpiazzato dal compilatore dart2js che risolve alcune incongruenze di conversione ed è pronto a ricevere il feedback della comunità di sviluppatori. Dart è un progetto che corre spedito: … Read the rest

[Google] Le performance dei nostri siti con Analytics e user timings

Di - 7 May 2012 - in

Il servizio Analytics si arricchisce di una nuova funzionalità per l’analisi delle performance dei nostri siti web, User Timings, un nuovo report che si aggiunge a quelli già disponibili attraverso i Site Speed reports.

Il servizio Analytics è … Read the rest

[Google] Venti di cambiamento per le Api

Di - 26 April 2012 - in
Quelle che vengono definite “pulizie di primavera”, ovvero un riassestamento delle API esistenti, arrivano assieme a nuove direttive per le politiche sulle funzionalità deprecate, interne all’infrastruttura attuale: ecco come funzioneranno le cose nei prossimi anni.

Come premessa per queste novità, … Read the rest

[Dart] Meeting per discutere sul futuro

Di - 20 April 2012 - in

Anche se è etichettato da Google come una “technology preview”, nemmeno una versione alpha, il linguaggio Dart prosegue nella propria crescita.
Il team dietro al linguaggio si è riunito attorno a un tavolo per discutere delle ultime novità … Read the rest

[Android] Il nuovo emulatore Android

Di - 12 April 2012 - in
Per restare al passo con i tempi, arriva il nuovo emulatore per gli sviluppatori Android: accelerazione hardware, OpenGL, incremento delle prestazioni e supporto per le gesture con più dita.

Ci sono momenti che aspetti da molto tempo e quando arrivano … Read the rest

[Android] API per le etichette di Gmail

Di - 10 April 2012 - in
Nuova inclusione nelle API Gmail per dispositivi Android: con poche chiamate è possibile ora ottenere informazioni sulle email in arrivo categorizzate con una specifica etichetta.
Come funziona?
Una delle funzionalità notoriamente più sfruttate dagli utenti Gmail è quella dell’uso delle … Read the rest

[Maps] Informazioni meteorologiche nelle API

Di - 6 April 2012 - in
Uno dei servizi di Google maggiormente integrati in un sito web è sicuramente Google Maps. Ora per gli sviluppatori e gli utenti Maps, incluse nelle API del servizio fanno la loro comparsa le informazioni meteorologiche e di ammassi nuvolosi, … Read the rest

[Search] Grafici 3D nella ricerca

Di - 5 April 2012 - in
La nuova, fantastica funzionalità di Google Search farà la felicità di molti nerd, ma non solo: direttamente dal form del motore di ricerca è possibile ottenere in tempo reale la rappresentazione tridimensionale di qualsiasi equazione reale a due variabili.… Read the rest

[Developers] La situazione di OAuth Playground

Di - 2 April 2012 - in
Nel movimentato mondo del Web 2.0, in cui il volume del traffico di dati più o meno sensibili aumenta di giorno in giorno, molti sono i sistemi usati per garantire sicurezza nelle comunicazioni, rispetto della privacy e semplicità di gestione: … Read the rest

[GO] Arriva la prima release stabile: Go 1

Di - 30 March 2012 - in
Attraverso i blog legato ai propri prodotti open source, Google annuncia al mondo l’arrivo della prima versione stabile di Go, denominata Go 1: il linguaggio sviluppato fin dall’inverno 2009 è ora un prodotto maturo e pronto per il mercato. Due … Read the rest

[DART] Le novità della settimana in Dart

Di - 5 March 2012 - in
Google sta premendo molto sul miglioramento di Dart per renderlo un prodotto appetibile alla comunità di sviluppatori nel minor tempo possibile. Ultimamente sono successi alcuni cambiamenti, minori e maggiori, che stanno portando verso la maturità del linguaggio.

Ci si dovrebbe … Read the rest