Build 2014: Ecco le novità presentate da Microsoft

Di - 4 April 2014 - in
Post image for Build 2014: Ecco le novità presentate da Microsoft

Nel primo giorno della propria conferenza annuale dedicata agli sviluppatori, Microsoft ha annunciato un gran numero di novità riguardanti in particolare Windows e Windows Phone.

È proprio il prossimo aggiornamento Windows Phone 8.1 ad essere annunciato in apertura. Il primo vero major update per l’ultimo sistema operativo mobile di casa Microsoft porta davvero moltissime novità, tant’è che durante la conferenza non è stato possibile mostrarle tutte.
Con questa release anzitutto verranno rilasciate nuove API, realizzate in collaborazione con Rudy Huyn, uno dei più famosi sviluppatori per Windows Phone,  per permettere ad app di terze parti di modificare la lockscreen molto più profondamente, e la possibilità di selezionare un’immagine di sfondo per le live tiles, rendendo il sistema molto più personalizzabile.

Oltre a questo, è stato mostrato finalmente l’Action Center, ovvero il nuovo centro notifiche di Windows Phone. Similmente a quanto offerto dai sistemi operativi della concorrenza, anche l’Action Center si presenta come una tendina accessibile con uno swipe dall’altro verso il basso ed è caratterizzato in cima dalla presenza di quattro tasti personalizzabili per l’accesso rapido ad alcune funzioni come Wi-Fi e Bluetooth.

Grosse novità anche per Internet Explorer, portato alla sua undicesima versione anche su mobile, e che offrirà funzionalità come la navigazione in incognito, modalità di lettura, supporto a WebGL e un nuovo player per visualizzare i video da browser.
Ulteriori migliorie riguardano infine l’utilizzo di Windows Phone su smartphone aziendali. Infatti è finalmente arrivato il supporto alle mail criptate e firmate, alle reti VPN e sarà possibile inibire alcune funzioni dello smartphone, come ad esempio l’avvio di videogiochi.

La novità più importante introdotta da Windows Phone 8.1 è però il tanto atteso assistente vocale di casa Microsoft, Cortana.
L’annuncio ha confermato gran parte dei rumors di cui avevamo parlato nello scorso articolo, ma non sono mancate le sorprese. Cortana infatti potrà, ad esempio, vedere (con il nostro permesso) se abbiamo acquistato un biglietto aereo controllando tra le nostre e-mail, e in tal caso tenerci informati sul volo che dobbiamo prendere, avvisandoci nel caso venisse cancellato o subisse ritardi.
Inoltre potremo, ad esempio, dire a Cortana di ricordarci di chiedere qualcosa ad un nostro amico e, quando riceveremo la prima telefonata, SMS o e-mail dall’amico in questione, Cortana ci avviserà tramite un messaggio sullo schermo. Infine Cortana sarà in grado di interagire con applicazioni di terze parti (che però dovranno essere aggiornate per supportare tale funzione) e basterà pronunciare il nome dell’app in questione prima della frase che vogliamo dire a Cortana per poter accedere alle funzionalità dell’app tramite linguaggio naturale.
Cortana verrà inizialmente rilasciata in versione beta negli Stati Uniti, per poi estendersi a Regno Unito e Cina nella seconda metà del 2014 e, infine, arriverà in versione stabile in tutti gli altri mercati nel 2015.

Dopo la presentazione di Cortana, si è passati dunque a quella di Windows 8.1 Update 1. Questo aggiornamento minore per il noto OS desktop porterà diverse migliorie nell’uso con mouse e tastiera, come ad esempio l’inserimento di una piccola barra a scomparsa nella parte alta dello schermo che permetterà di chiudere o ridurre a icona le app Modern. Oltre a questo il sistema è stato ulteriormente snellito, permettendone l’installazione su dispositivi con solo 1 GB di RAM e 16 GB di storage.
Windows 8.1 Update 1 verrà rilasciato l’8 Aprile tramite Windows update e sarà totalmente gratuito.

Infine un ultima novità interessante è rappresentata dalle Universal Windows Apps. D’ora in poi sarà possibile realizzare applicazioni per tutte le piattaforme Microsoft (inizialmente solo Windows e Windows Phone 8.1, ma in futuro anche per Xbox One) condividendo circa l’80% del codice dell’applicazione. Visual Studio infatti permetterà di suddividere il progetto in diverse parti, una condivisa da tutte le versione dell’applicazione e le altre specifiche per ogni piattaforma, così da poter risparmiare risorse ma allo stesso tempo offrire un’esperienza d’uso adeguata a ogni dispositivo.

Nel caso voleste rivedervi la presentazione ufficiale di tutte queste novità, vi lascio con il link diretto al video registrato del primo giorno del Build 2014.

Leave a Reply

Ivan Maltese Articolo scritto da

Attratto fin da piccolo da ogni genere di oggetto tecnologico, inizia a muovere i primi passi su Windows 3.11 in tenera età. Negli anni sviluppa la sua passione specialmente in campo videoludico, senza però trascurare gli altri aspetti dell’informatica. Utilizzatore di prodotti e servizi Microsoft, attualmente studia Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: