[Calendar] Guida#04: Accedere a Calendar in modalità offline

Di - 8 September 2011 - in
Pochi giorni fa vi abbiamo parlato della nuova funzionalità introdotta da Google che permette di accedere a Gmail quando si è offline. Questa novità permette di avere accesso ai propri dati e lavorare in completa autonomia offline in attesa di sincronizzare il lavoro svolto una volta tornati online. Ora è possibile utilizzare offline anche Google Calendar.

Le qualità di questo strumento sono molte; citiamo ad esempio la comoda interfaccia grafica, la versatilità di utilizzo in molteplici ambienti (desktop, smartphone, tablet), le possibilità di condivisione degli appuntamenti, le notifiche multiple, e così via.

Come nel caso di Gmail, anche per Calendar il vero tallone d’achille era il fatto di non poter essere accessibile in tutti quei casi (e possono essere moltissimi) in cui la connessione internet non è disponibile o è in qualche modo compromessa.

Come per Gmail però anche per Calendar è ora possibile accedere in modalità offline. 
Vediamo come fare.
Prerequisito:
Questafunzione è, al momento in cui scriviamo, disponibile nativamente solo per Google Chrome. Per altri browser è necessario eseguirla tramite Google Gears.
Come prima è necessario effettuare il login con il nostro Google Account e poi accedere a Calendar.
A questo punto dovremmo vedere un fumetto che ci chiede se vogliamo attivare la modalità offline.
Cliccando su Inizia verremo rimandati ad una schermata dove veniamo avvisati che dovremo installare l’applicazione web di Calendar. Clicchiamo quindi su Installa da Web Store e verremo inviati direttamente alla pagina dell’applicazione Google Calendar.
A differenza di Gmail, l’applicazione web di Calendar è una funzionalità aggiuntiva che ci rimanda alla normale applicazione online. Attivando la modalità offline avremo accesso alla normale applicazione in modalità “locale” e non ad una vera e propria applicazione creata appositamente. Non si tratta comunque di un’estensione. Per questo motivo, una volta installata, non troveremo questa funzione elencata nel pannello di controllo delle estensioni.
Se l’installazione è andata a buon fine, ci basterà cliccare sull’icona di Calendar nel menu delle applicazioni di Google Chrome o raggiungere Calendar direttamente attraverso i normali collegamenti.

Una volta completato l’accesso vedremo un avviso in alto a destra che ci informerà sullo stato di avanzamento della sincronizzazione degli elementi del nostro Calendar con l’applicazione offline.

Terminata la sincronizzazione avremo il nostro Calendar disponibile offline in sola lettura (al momento in cui scriviamo).
Quindi è possibile solamente consultare gli appuntamenti o rispondere ad eventi per i quali si sono ricevuti inviti.

Il Calendar viene aggiornato ogni volta che si accede online. Potete vedere lo stato della sincronizzazione cliccando sull’icona dell’ingranaggio ed osservando l’ultima voce del menu. Quando la sincronizzazione è terminata viene visualizzata l’icona di spunta come vedete nella figura seguente.
Per accedere al pannello delle impostazioni di Google Calendar offline, cliccare su icona dell’ingranaggio > Offline.

A questo punto cliccare sul link Impostazioni offline nella notifica che appare in alto a destra

L’unica cosa che è possibile fare al momento è selezionare quali calendari vogliamo rendere disponibile in modalità offline.

Bisogna tenere presente che la funzione Offline non può essere utilizzata quando si esegue Chrome in una finestra di navigazione in incognito.
Se volete rimuovere la funzionalità offline di calendar cliccate su icona dell’ingranaggio > Offline
A questo punto cliccate sul link Disattiva calendario offline nella notifica che appare in alto a destra. L’accesso offline verrà disattivato e tutti i dati memorizzati sul computer verranno rimossi.
Per avere maggiori vi invito a consultare la guida ufficiale di Google Calendar

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: