Chrome For Business, Legacy Browser Support e più di 100 policy configurabili

Di - 23 April 2013 - in
Post image for Chrome For Business, Legacy Browser Support e più di 100 policy configurabili

Google Chrome è stato eletto a primo browser mondiale per numero di utenti; la sua struttura multi processo, velocità, semplicità e sicurezza lo hanno spinto in breve tempo in vetta alle classifiche di gradimento.
Ideato e rilasciato molto più recentemente rispetto ai suoi competitor, Chrome ha dimostrato di poter spingere al massimo l’utilizzo del web e delle applicazioni cloud più moderne.

Una pagina del fumetto pubblicato con il rilascio del browser

Google ha investito moltissimo in questo software derivandone addirittura un sistema operativo e costruendogli intorno un hardware “su misura”.

Come molti altri prodotti, anche Chrome ha dovuto passare diversi “esami” nell’universo Consumer prima di riceve attenzioni più ricercate dal settore Enterprise, e per questo motivo l’adozione di questo applicativo in ambienti privati e più conservativi è sempre stato rallentato da spettri tecnologici più o meno marcati: spesso avere il prodotto migliore non è garanzia di successo, soprattutto se ogni azione tecnologia è giustamente subordinata a logiche di business.

Internet Explorer 7, o addirittura la versione 6, sono infatti ancora diffusi in certi ambienti per mantenere attiva una retro-compatibilità con web app realizzate con tecnologia proprietaria obsoleta e non più mantenuta (come ad esempio ActiveX).

Google si è affacciata in modo tiepido a queste problematiche ed ha fornito per parecchio tempo solo un differente package del suo browser (.msi) per consentirne una più facile distribuzione in ambienti aziendali.

Il progetto di aggredire con maggiore efficacia il mercato business è però stato portato avanti sia con lo sviluppo di importanti funzionalità di controllo e gestione remota per Chrome OS, (dal motore di ricerca, alla connettività alle whitelist di navigazione e tanto altro), sia con il miglioramento di feature avanzate come il supporto offline di web application, notifiche per il desktop e molto altro.

Il cerchio è stato chiuso pochi giorni fa quando è stato annunciato Legacy Browser Support, un nuovo tool in grado di eseguire, solo per alcune url definite a priori, un altro software di navigazione che supporti i vecchi contenuti. Questa nuova possibilità consente ai team IT di adottare come default il software di Google per poter beneficiare di tutti i vantaggi offerti ed allo stesso tempo di mantenere la compatibilità con applicazioni web ormai obsolete: lo switch sarà infatti automatico e gestito da Legacy Browser Support.

Se con Chrome Frame erano soprattutto gli sviluppatori ad usufruire di un supporto per i programmi di navigazione più datati, ora Legacy Browser support consente l’adozione, guidata dal team IT, di un web moderno.

Un ulteriore novità introdotta proprio in chiave di utilizzo corporate di Chrome è l’estensione al browser della maggior parte delle feature di controllo remoto specifiche di Chrome OS.

Tramite la dashboard delle Google Apps For Business o For Education gli amministratori potranno d’ora in avanti settare in maniera centralizzata più di 100 policies diverse e preferenze, in modo facile e veloce e senza bisogno di alcuna infrastruttura fisica.

Internet ed il web sono tecnologie troppo importanti ed innovative per poter essere accantonate, anche all’interno di organizzazioni ed imprese, e Google Chrome rappresenta sempre di più la scelta giusta per poterne beneficiare al massimo.

L'evoluzione della tecnologia Web

Via | Official Google Enterprise Blog

Leave a Reply

Andrea Testa Articolo scritto da

Laureato in Comunicazione Digitale, curioso ed affascinato dall'informatica, specialista Google Apps. Sviluppatore software, ama tutto ciò che si manifesta sotto forma di intelligenza, tecnica ed innovazione, come il web e l'open source.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: