[Chrome] Un browser sempre più minimale

Di - 21 May 2011 - in

Quando Google ha lanciato nell’autunno del 2008 Google Chrome, è stato subito chiaro che lo scopo di questo browser era quello di creare una milestone di riferimento per i produttori di browser, mostrando a tutti quello che poteva essere fatto per migliorare l’esperienza utente, sia dal punto di vista della velocità che dal punto di vista dell’interfaccia.
Riguardo all’interfaccia utente soprattutto, Google ha saputo stupire con Chrome nascondendo molte parti considerate non fondamentali per l’utilizzo diretto ed aumentando così la fluidità tra l’ambiente presente all’interno del browser (il web) e quello all’esterno (l’interfaccia del sistema operativo). Con Chrome il browser diventa sempre più un oggetto sottile, una semplice cornice sul web che, a sua volta, si integra maggiormente nel nostro utilizzo del computer.
E’ seguendo questa filosofia che la versione 13 di Chrome Canary Build solo per Windows al momento, include una funzione sperimentale che se attivata nasconde anche la barra degli indirizzi.
Per attivare questa funzione scaricate ed installate Canay Build, dopodiché lanciate il browser, scrivete about:flags nella barra degli indirizzi e premete invio. Scorrete la pagina delle funzioni sperimentali fino a trovare la funzione chiamata “compact navigation”. Abilitate la funzione e poi scorrete fino alla fine della pagina e premete “relaunch now”.

Infine, cliccare con il tasto destro su una tab per abilitare il menu contestuale e selezionare “hide the toolbar”.

La barra di navigazione sparirà e verrà sostituita da una più piccola a scomparsa. Questa mini barra viene mostrata in automatico per alcuni istanti all’avvio del browser o quando di crea un nuovo tab. Inoltre, si potrà invocare la mini barra a piacimento cliccando con il tasto sinistro su una tab.
Noi troviamo che questa soluzione, ancorché sperimentale e grezza, è molto elegante.
Un articolista di Ars Technica ha rilevato che questo tipo di soluzione potrebbe essere svantaggiosa per la sicurezza in quanto l’utente non vede l’URL del sito su cui sta navigando e potrebbe quindi essere più facilmente preda di phishing.
C’è da dire che Chrome, così come altri browser, ha un sistema di protezione dal phishing molto evoluto. Comunque questo tipo di problema potrebbe facilmente venire risolto mostrando il solo indirizzo del sito web scritto nella parte di cornice grigia in alto.
Vedremo come in futuro si svilupperà questo trend minimalista e se questa funzione verrà implementata in una delle future release stabili di Chrome.
Sotto potete vedere due screenshot del browser con rispettivamente la barra di navigazione nascosta ed invocata.
Fateci sapere cosa pensate di questa soluzione.

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: