[Chromium] Dartium: il browser con dentro Dart

Di - 17 February 2012 - in

Il progetto Dart procede incessante, ed è notizia di oggi la disponibilità al download di Dartium, una versione speciale di Chromium che include la Dart Virtual Machine e potrebbe essere inglobato all’interno del progetto originale una volta raggiunta la stabilità. Anche se il browser è in fase sperimentale, le premesse per una buona riuscita ci sono tutte.

Poco tempo fa, su questo blog vi parlammo di Dart, il linguaggio per applicazioni web sviluppato all’interno di Google, e dei suoi recenti sviluppi.

La notizia, sicuramente gradita a chi segue con interesse lo sviluppo di questo ambiente di sviluppo, è l’arrivo della prima versione usabile di Dartium, un browser basato sul codice di Chromium che integra nativamente la Dart Virtual Machine, ovvero il sistema che si occupa della traduzione in JavaScript efficiente dei sorgenti delle applicazioni Dart.

Questo browser, nato all’interno degli stessi Chromium e Dart, si offre come una prima, abbozzata, “zoomata” verso quello che potrebbe essere Chromium stesso una volta che Dart fosse ritenuto sufficientemente maturo per essere inserito nelle main releases del browser padre – oltre che nella controparte Chrome.

La versione da oggi a nostra disposizione, marcata come «technical preview», è ritenuta instabile e probabilmente inadatta ad un utilizzo come browser principale, sebbene possa essere un ottimo terreno di lavoro per chi sta già armeggiando con lo sviluppo di web app in questo contesto.

Dartium è disponibile per sistemi Mac OS X e GNU/Linux come binario eseguibile “on the go” senza bisogno di compilazioni/installazioni; eventualmente sarà necessario specificare una singola flag da terminale (–user-data-dir) in caso di utilizzo concorrente ad altre istanze di Chromium aperte.
Gli utenti Windows dovranno attendere finché non sarà resa disponibile una versione di Dartium anche per loro, cosa che è attualmente indicata come “coming soon” all’interno di dartlang.org.

Se anche voi siete sviluppatori Dart, vi invitiamo a provare Dartium e prendere parte alla discussione sul newsgroup ufficiale su come migliorare il progetto nella sua interezza.

Via | Google Code blog

Leave a Reply

Federico Ruggi Articolo scritto da

Studente di Ingegneria Informatica, sviluppatore, si interessa di matematica, fisica e ogni tanto un po’ di astronomia; in generale, di qualsiasi cosa riesca a mantenere sotto stress i neuroni. Fissato con i LEGO e i sistemi Unix, è amante corrisposto dell’editor vim. Dal Gennaio 2012 è collaboratore di Googlab.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: