Come guadagnare con AdSense tramite 4 tipi di ricerca

Di - 20 February 2013 - in

Sappiamo benissimo come Google sia efficace nel proporre risultati coerenti alle nostre ricerche, come poteva quindi sfruttare al meglio questa capacità in AdSense se non dando la possibilità di monetizzare con le ricerche sui nostri siti? Attualmente esistono 4 possibilità per guadagnare tramite le ricerche, di cui 2 un po’ “nascoste” a molti.

Quando un utente fa una ricerca, i risultati possono essere inseriti in una pagina di Google nella stessa finestra del browser o in una nuova pagina del browser, oppure possono essere inseriti in una pagina del nostro sito in modo che anche i risultati di ricerca siano formattati come tutte le altre pagine e quindi l’utente possa avere una miglior esperienza dalla ricerca. In tutti e quattro i sistemi indicati verranno aggiunti gli ads che se cliccati ci faranno guadagnare.

Ricordiamoci le cose fondamentali del regolamento per non incorrere in penalizzazioni

  • E’ possibile inserire lo snippet di codice di ricerca al massimo due volte per ogni pagina del nostro sito.
  • Se decidiamo di inserire i risultati di ricerca sul nostro sito, non è consentito aggiungere nella pagina dei risultati, annunci AdSense, sarà Google ad inserirli in automatico e non sarà possibile aggiungerne altri

Vediamo ora di capire le differenze tra queste modalità.

1. Ricerca su tutto il web

Questa ricerca diciamo che può essere paragonata alla ricerca classica di Google, quella che siamo abituati a fare “da sempre”, quindi la ricerca fatta dall’utente sarà fatta su tutti i siti web indicizzati da Google.

2. Ricerca sui siti selezionati

Direttamente dal pannello di AdSense possiamo indicare uno o più siti internet dove Google dovrà ricercare quanto richiesto da chi fa la ricerca a partire dal nostro sito. In questo modo possiamo indicare ad esempio il nostro sito ed i risultati di ricerca saranno esclusivamente pagine del nostro sito.

3. Ricerca personalizzata

Questa è una ricerca che non fa parte del pannello di AdSense, ma è su un sito a parte: Google Motore di Ricerca Personalizzata. Questa ricerca è simile alla Ricerca sui siti selezionati, ma presenta moltissime opzioni aggiuntive avanzate per poter gestire al meglio la ricerca come ad esempio la possibilità di indicare a Google i siti da inserire (o non inserire) tramite un file XML invece di dover digitare manualmente tutta la lista, aggiungere etichette di perfezionamento, integrazione con analytics, possibilità di aggiungere utenti per la collaborazione nella gestione del motore di ricerca, log e statistiche.

4. AdSense Custom Search Ads

Questo tipo di ricerca, a differenza delle tre precedenti, non viene eseguita da Google. Se nel nostro sito abbiamo una ricerca proprietaria che ricerca nel nostro DataBase e fornisce un elenco particolare di risultati, tramite CSA (Custom Search Ads) è possibile inserire pubblicità AdSense inerenti le parole ricercate, tramite un massimo di 3 ads di dimensioni anche non standard che saremo noi ad indicare tramite la larghezza in pixel, mentre l’altezza sarà decisa da Google in base al numero di ads che sceglieremo di visualizzare. Bello vero? Purtroppo però questa ricerca non è aperta a tutti ed ha un regolamento particolare e molto restrittivo. Se ritenete che il vostro sito sia conforme al regolamento di CSA, per essere accettati dovete fare una richiesta di adesione, ma prima vi consiglio di leggere il regolamento di CSA in relazione alla piattaforma dove andrete ad utilizzarlo. Trovate i vari regolamenti a partire dalla pagina di richiesta.

Forse non è necessario nemmeno dirlo, ma le mie due ricerche preferite sono proprio le ultime due ;-)

Spero anche oggi di essere riuscito a farvi conoscere qualcosa di nuovo e buona ricerca a tutti!

 

Leave a Reply

Mauro Gadotti Articolo scritto da

Mauro Gadotti lavora come programmatore dal 1992 ed è specialista nei prodotti pubblicitari di Google sia per il mondo dei publisher (AdSense) che degli inserzionisti (AdWords). Ha aperto il suo primo account AdSense nel 2004 e quello AdWords nel 2005. Ama lo sci e la pesca che pratica col figlio Mattia. Autore del libro: Come AdSense può cambiarti la vita.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: