Come modificare un’immagine per usare Photo Sphere su Google+

Di - 10 December 2012 - in

Con Android 4.2 Google ha introdotto Photo Sphere, la feature presentata  insieme alla nuova linea Nexus che ci permette di espandere a 360 gradi il panorama catturato dalle nostre fotografie. Per renderne più agevole la visione, Google+ ha integrato la possibilità di esplorare le foto panoramiche esattamente come ci vengono presentate su Photo Sphere sui nostri device Jelly Bean preferiti. Dato che la differenza tra una foto panoramica normale ed uno scatto Photo Sphere risiede esclusivamente nelle informazioni salvate come metadata nel file immagine non è necessario utilizzare uno smartphone per poter approfittare di questa nuova funzionalità della galleria web: è infatti sufficiente aggiungere al file immagine le corrette tag XMP prima di effettuare l’upload.

Esiste un gran numero di programmi che permettono di modificare le proprietà di un file immagine, di cui Photoshop, ExifTool e PhotoMe sono alcuni esempi, ognuno con differenti ambienti di lavoro e caratteristiche. L’aspetto che ci interessa al momento è però la sola capacità di leggere e modificare le tag associate all’immagine per includere le informazioni necessarie a rendere compatibile l’immagine con Photo Sphere. Di seguito è disponibile una lista di tag, tutte di tipo stringa, da aggiungere al file di un’immagine da 8000×4000 pixel per renderla panoramica con una libertà di movimento di 360°x180°:

  • UsePanoramaViewer=”True”
  • ProjectionType=”equirectangular”
  • PoseHeadingDegrees=”180.0″
  • CroppedAreaLeftPixels=”0″
  • FullPanoWidthPixels=”8000″
  • CroppedAreaImageHeightPixels=”4000″
  • FullPanoHeightPixels=”4000″
  • CroppedAreaImageWidthPixels=”8000″
  • CroppedAreaTopPixels=”0″
  • LargestValidInteriorRectLeft=”0″
  • LargestValidInteriorRectTop=”0″
  • LargestValidInteriorRectWidth=”8000″
  • LargestValidInteriorRectHeight=”4000″

I nomi dovrebbero essere sufficientemente espliciti: FullPanoWidth/HeightPixels indicano le dimensioni della foto panoramica completa mentre CroppedAreaImageWidth/HeightPixels indicano le dimensioni dell’immagine rispetto alle dimensioni date per la panoramica a 360 gradi. Sembra inoltre possibile limitare la visibilità della foto ad un sotto-riquadro della stessa utilizzando le tag LargetValidInteriorRectLeft/Top/Width/Height. Le proprietà di ogni tag devono ovviamente essere calcolate per ogni immagine in modo da evitare che venga deformata quando visualizzata con Photo Sphere. Se non siete sicuri di aver eseguito tutti i calcoli in modo corretto non avete comunque motivo di preoccuparvi, non rovinerete la vostra foto: sebbene lavorare su una copia di sicurezza sia sempre preferibile, modificare le sole informazioni XMP sopra riportate non avrà alcun effetto sull’immagine. La foto rimarrà infatti visualizzabile come una foto panoramica standard, sarà poi Photo Sphere a leggere le tag apposite per sapere come processare l’immagine.

Nota: secondo i test da noi effettuati modificare le proprietà del file immagine come sopra indicato permetterà di sfruttare la vista panoramica di Photo Sphere su Google+ ma non su device Android, che continueranno a visualizzare l’immagine come se non fosse mai stata modificata.

Via | Richard Atterer

Leave a Reply

Daniel Monza Articolo scritto da

Da sempre appassionato di tecnologia è passato dal mondo videoludico ad un interesse generale per l'informatica, eventualmente abbracciando Slackware, Android ed i servizi online di Google. Gli piace ascoltare musica e leggere libri e fumetti, con una predilizione per racconti dell'orrore e del mistero. Si improvvisa scrittore e disegnatore per divertimento personale.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: