Creare un sito di backup/failover via Route 53

Di - 27 February 2013 - in

Quando si ha un sistema su web per il quale l’affidabilità è critica o comunque molto importante, è necessario realizzare un sistema di backup sul quale ripiegare in caso di problemi al sistema principale. L’automazione dell’operazione non è particolarmente semplice.

Il web service DNS di Amazon, Route 53, ha reso davvero facile la realizzazione di un backup di questo genere, attraverso una nuova funzionalità che è in grado di tenere sotto controllo lo stato del sistema principale, rilevando eventuali disfunzioni e passando al sistema di backup in maniera trasparente.

L’interfaccia di Route 53, nell’immagine in cima all’articolo, è molto semplice: per un dominio, mostra i record DNS.

Nel menu a destra, è disponibile l’opzione Create Healt Check, che permette la creazione di un monitoraggio sullo stato del sito principale. Cliccando, comparirà una maschera in cui inserire i parametri del sito, specificando anche una pagina precisa da controllare, che non deve dunque essere necessariamente la home.

 

Creato il check, la console lo mostrerà in una lista. Si potrà creare piú di un check per ogni sito.

 

Nel menu a sinistra, a questo punto, c’è la voce Hosted Zones, per tornare alla schermata con i record del DNS.

Ora è necessario modificare il record A del DNS. Il record A è i record principale, quello che indica a quale IPv4 fa riferimento il dominio in questione. Nella maschera che compare, è necessario modificare queste informazioni:

  • Il TTL va impostato a 60 secondi. Si tratta del tempo per il quale i dati di DNS vengono messi in cache. Un TTL basso riduce il tempo tra il crollo del sistema principale e il passaggio a quello secondario.
  • La Routing Policy va impostata a Failover, in modo da attivare le opzioni necessarie al passaggio in caso di problemi.
  • Il Failover Record Type deve essere Primary
  • Infine, è necessario impostare come Yes l’opzione Associate Record Set with Healt Check, che permette di selezionare il check creato.

 

Amazon, a questo punto, controllerà la pagina impostata nel check ogni trenta secondi, da diverse parti del mondo, e in caso di fallimento del controllo attiverà un record che punti a un sistema di backup.

Tale record va impostato, creandolo tramite l’opzione Create Record Set. La creazione va effettuata come una normale creazione di un nuovo set di record DNS, impostando la Routing Policy a Failover e il Failover Record Type a Secondary e assicurandosi che Evaluate Target Healt sia impostato a No.

Il target, ovviamente, va impostato al vostro sistema di backup.

 

Ora, in caso di problemi al sistema principale, il backup verrà automaticamente avviato, senza che gli utenti si accorgano di nulla. Maggiori informazioni per controlli piú avanzati sono sulla guida di Route 53.

Via | Amazon Web Services Blog

Leave a Reply

Lorenzo Breda Articolo scritto da

Studente di Informatica a Roma, si occupa di programmazione web sopratutto lato server, e di accessibilità del web. Utilizza e ama Debian GNU/Linux, e si interessa di fisica, fumetto, trekking e fotografia (gli ultimi due possibilmente abbinati). Collabora con Googlab da aprile 2012.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: