Cube Slam riporta in vita PONG

Di - 14 June 2013 - in
Post image for Cube Slam riporta in vita PONG

Cube Slam è un Chrome Experiments che utilizza WebRTC, una tecnologia open in grado di fare comunicare l’utente con il browser in real-time senza l’utilizzo di plug-in aggiuntivi ed in questo caso permette di giocare ad un vecchio classico del mondo arcade. Il gioco utilizza alcune classi del linguaggio WebRTC per personalizzare l’esperienza attraverso webcam e microfono (getUserMedia), previa accettazione del permesso, mandando il flusso video ad un amico (RTCPeerConnection) e mantenendo il gameplay sincronizzato (TRCDataChannel).

Tutto viene gestito in modo ottimale anche nel caso in cui sia attivo un firewall (RTCPeerConnection utilizza un TURN relay server di Google Compute Engine); se non c’è alcun firewall non c’è alcuna latenza e si ha anche una riduzione dei costi per la gestione del server.

Il gioco è la prima applicazione su larga scala a far uso di RTCDataChannel , che fornisce delle API molto simili a WebSocket, ma invia i dati attraverso RTCPeerConnection formando una comunicazione punto a punto (peer to peer). I dati sono inviati in modo sicuro e viene anche supportata la modalità “inattendibile” nei casi in cui si ricercano il massimo delle prestazioni senza preoccuparsi di perdite di dati esigue (come nei videogames dove i rallentamenti spesso sono più pericolosi della perdita di alcune informazioni).

In questo modo una serie di pacchetti dati non rallenterà l’intera applicazione. Il tutto è supportato anche dai sistemi Chrome.

Sono comunque allo studio miglioramenti alle specifiche di WebRTC dove si tenderà ad utilizzare il protocollo SCTP. Questa tecnologia sarà disponibile anche per Android per la fine dell’anno ma, se la si vuole provare, basta attivare la voce Enable WebRTC Android in chrome://flags.

Altri browser stanno implementando questa tecnologia e ben presto si potrà giocare a Cube Slam da ogni browser e da diversi dispositivi.

Fonte | Chromium Blog

Leave a Reply

Emanuele Boncimino Articolo scritto da

Web designer, sviluppatore, tech specialist ed Android Guru: sono gli obiettivi che vorrebbe raggiungere nel lungo termine. Mantiene un ottimo grado di conoscenza del mondo racimolando news estere. Sempre alla ricerca di sfide che possano nutrire la propria mente: Engeene è tra queste.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: