Un nuovo e importante aggiornamento di Dart

Di - 4 October 2013 - in
Post image for Un nuovo e importante aggiornamento di Dart

È stata rilasciata una nuova versione del Software Development Kit di Dart, con la quale la piattaforma raggiunge nuovi massimi in termini di performance e produttività. L’aggiornamento interessa tutte le componenti di Dart, dal compilatore javascript al browser, dall’editor al gestore di pacchetti.

Per quanto riguarda dart2js, il compilatore Javascript che ci permette di eseguire applicazioni Dart in qualsiasi browser moderno, i benchmark mostrano un incremento maggiore del 100% rispetto al milestone precedente, questo grazie ad un nuovo motore di type inference — un meccanismo di deduzione del tipo di oggetto in base al contesto in cui esso si trova — che ottimizza il codice generato.

Screenshot

Nell’editor è stata migliorata la gestione dei documenti HTML e CSS, per i quali sono state aggiunte funzioni dedicate come code folding, quick fixes e code completion ed è stata ottimizzata la selezione semantica degli elementi. Inoltre è stata incorporata una finestra per la navigazione tra i pacchetti forniti dalla comunità di sviluppatori, la cui stima attuale si aggira attorno alle 400 librerie. Grazie all’introduzione di queste nuove caratteristiche, il Dart Editor rappresenta un ambiente di sviluppo ancora più completo e sempre più orientato alla produttività.

Screenshot

Sono stati aggiunti nuovi esempi di app che utilizzano la libreria Polymer.dart — un porting del progetto Polymer, di cui abbiamo parlato nell’articolo Introduzione a polymer.dart — e ora sul sito ufficiale è presente una pagina con oltre 30 esempi.

Per quanto riguarda le estensioni per Chrome e le Chrome Packaged Apps scritte in Dart, ora è possibile utilizzare la riflessione (cfr: Dart: reflection con oggetti Mirror) poiché ora le funzioni definite nella libreria dart:mirror supportano il Content Security Policy per la prevenzione da attacchi di tipo cross-site scripting .

L’ultima, importantissima, novità interessa invece Dartium, il fork di Chromium che incorpora la Dart VM. Nella Developer Console di Dartium è stato incorporato un sistema per la valutazione on-the-fly (REPL, read-eval-print-loop) di codice Dart nativo, indispensabile per le operazioni di debugging; utilizzare il REPL è semplice: quando l’esecuzione raggiunge un determinato breakpoint definito nell’Editor, è possibile aprire la console di Dartium e inserire istruzioni sottoforma di closure, come ad esempio:

document.body.onClick.listen((_) => print("Hello Listen"))
. . .
[1,2,3].forEach((x) => print("x^2=${x*x}")
. . .
(){ var x=42; for(int i=0;i<=2;i++) { print(i*x); } print("done"); }()

L’SDK può essere aggiornato direttamente dal Dart Editor (Tools -> Preferences -> Update) oppure può essere scaricato dal sito ufficiale dartlang.org.

Fonte | Dart News & Updates

Leave a Reply

Claudio d'Angelis Articolo scritto da

Programmatore e studente di Informatica, appassionato di musica, web e sistemi UNIX. Collabora con Googlab dall'Ottobre 2012.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: