Dei Giochi Olimpici, delle Concessioni e del Tubo

Di - 8 June 2012 - in

Come saprete tutti, negli anni bisestili si svolgono anche i Giochi Olimpici; fedeli quindi a tale conteggio, il 27 luglio di quest’anno la Fiaccola Olimpica verrà accesa a Londra per la trentesima edizione dell’era moderna di questa manifestazione mondiale.

 

Come per qualsiasi evento sportivo, anche in questo caso c’è stata la corsa alle concessioni per la diffusione televisiva delle varie gare e per alcuni paesi il CIO (Comitato Internazionale Olimpico) non ha raggiunto alcun accordo soddisfacente.

A questo punto, per poter consentire la visione dei Giochi Olimpici anche in Afghanistan, Pakistan, Thailandia e Singapore per il continente asiatico e Angola, Costa d’Avorio, Etiopia e Zambia per il continente africano, è stato aperto il canale Olympic su YouTube, tramite cui verranno diffuse circa 2200 ore di gare, attraverso 10 diversi flussi dalle 9 del mattino alle 11 di sera (ora di Londra).

Ecco quindi che la tecnologia non solo viene in aiuto in questo specifico caso fornendo una soluzione a dir poco perfetta, ma stabilisce anche un precedente importante per i futuri eventi sportivi, dove sarà possibile passare in streaming ciò che per mancati accordi non potrà essere distribuito via cavo/etere.

A questo punto non ci resta che seguire il conto alla rovescia sulla pagina pubblica dei Giochi di Londra 2012 !

VIA | 9to5 Google, Associated Press

Leave a Reply

Laura Germana Vailati Articolo scritto da

Nata e cresciuta a Milano, dal cui caos si separa sempre con difficoltà, lavora per una multinazionale americana (no, non Google!). Condivide il suo tempo libero con una mamma, un compagno, due felini, tanti libri (piú di 3000 volumi. Di carta), tanta musica (piú di 2000 vinili), parecchi film e qualche buon amico di vecchissima data. A 16 anni le dissero che l’informatica non era la sua strada.
All’epoca ci credette. E fece malissimo!

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: