[Docs] Guida#03: Creare un censimento che funziona

Di - 13 October 2011 - in

Vi sarà forse capitato in questi giorni di provare a compilare il Censimento della popolazione ISTAT.
Se avete provato a compilarlo online avrete probabilmente fallito.
Contrariamente a ciò che si può pensare, creare moduli da compilare online che funzionano è però possibile. Google Docs nello specifico ci offre una comoda funzione per poter raggiungere questo obiettivo. Vediamo insieme come fare.

Disclaimer: questo esempio è la parodia di un censimento vagamente ispirato all’universo di Star Wars. Non ce ne vogliano i fan più accaniti per le imprecisioni o bestialità contenute in esso.

1) Per iniziare:
Una volta aperto Google Docs cliccare sull’icona Crea>Modulo. Ci troveremo così di fronte ad un nuovo modulo con la prima parte del modulo che andremo a creare.

Di default il tipo di domanda che ci viene presentato è di tipo Testo (vedi più sotto), ma possiamo cambiarlo selezionando quello che preferiamo dal menu a tendina.

2) Panoramica:
La pagina di creazione del modulo è composta da diverse parti.

Qui di seguito elenchiamo il tipo di domande ed elementi che è possibile inserire nel modulo:
Testo:domanda a risposta libera su una riga
Testo del paragrafo: domanda a risposta libera su diverse righe
Scelta multipla: domanda a risposta multipla, i classici checkbox con la spunta
Caselle di controllo: domanda con risposta selezionabile da un elenco
Scegli da elenco: domanda a risposta unica da un menu a tendina
Ridimensiona: domanda con risposta su scala di valori
Griglia: serie di domande a risposta su scelta multipla di valori personalizzabili
Intestazione sezione: crea un’intestazione personalizzata per una sezione del modulo
Interruzione di pagina: crea un’interruzione di pagina per moduli multi pagina


Per ogni modulo che andremo a creare è possibile selezionare un tema.
Selezionando la voce relativa nella parte superiore del modulo il sistema presenterà una serie di temi predefiniti da assegnare al proprio modulo.

Con questa opzione avremo la possibilità si inviare il nostro modulo via email più destinatari, i quali potranno compilarlo direttamente nella email e, rispondendo al messaggio, noi riceveremo i dati relativi.


È possibile scegliere di avere una panoramica delle risposte al proprio questionario da parte degli utenti, sia attraverso una pagina riepilogativa che direttamente sotto forma di dati in un Foglio di lavoro (vedi sotto).
Tramite la sezione Altre azioni è possibile fare due cose:

Incorpora: ottiene il codice html per incorporare il modulo all’interno di pagine web.
Conferma modifica: permette di personalizzare il messaggio che l’utente vedrà una volta finito di compilare il questionario.

3) Creazione e pubblicazione

A questo punto non ci resta che assemblare il nostro questionario scegliendo le tipologie di domande che vogliamo. Ogni domanda costituisce un blocco a se posizionato, all’interno del modulo, in ordine di creazione.
Tenendo premuto il tasto sinistro su un blocco salvato, è possibile trascinarlo, per riordinarlo come preferiamo.
Inoltre, in alto a destra di ogni blocco sono presenti tre opzioni che ci permettono di:

Modificare la domanda: titolo, guida e opzioni relative alla domanda
Duplicare il blocco: copia il blocco, compresi tutti i dati inseriti
Eliminare il blocco: cancella definitivamente il blocco

Come abbiamo visto nel capitolo precedente, è possibile inserire nel questionario intestazioni di sezione (per suddividere in modo logico il modulo) e interruzioni di pagina (per suddividere il modulo in più pagine).

Nota: I moduli multi pagina non verranno coperti dalla presente guida, ma saranno oggetto di un approfondimento successivo.
Quando abbiamo terminato di creare il questionario possiamo:
  1. Pubblicarlo in una pagina web attraverso un codice HTML generato automaticamente dall’opzione Incorpora (vista al capitolo 2)
  2. Inviarlo ai destinatari del questionario tramite email
  3. Pubblicare sul nostro sito o attraverso i social network ad esempio, il link diretto relativo al modulo che si trova in fondo alla pagina del moodulo stesso.
Una volta che i destinatari compileranno il questionario vedremo i risultati all’interno di un Foglio di Lavoro che viene creato automaticamente con la creazione del modulo e che è ad esso associato.
Il foglio contiene nella prima riga tutte le intestazioni relativi alle domande che abbiamo inserito nel modulo. Sotto ad ogni intestazione vedremo comparire la relativa risposta man mano che il modulo viene compilato.
Possiamo anche vedere le risposte sotto forma di statistiche tramite l’opzione di riepilogo delle risposte vista in precedenza.

La parte di modulo contenuta nel Foglio di lavoro è molto utile poiché qui abbiamo la possibilità di gestire e manipolare i dati proprio come se ci trovassimo all’interno di un normale Foglio di lavoro all’interno di Google Docs.
Come già detto in precedenza torneremo in seguito su questo argomento per coprire altre opzioni avanzate riguardanti i moduli.
Ora non vi resta che compilare il questionario che abbiamo preparato per voi!
Se sarete in tanti a compilarlo, pubblicheremo i risultati sul blog, una forma simpatica per capire tutti insieme che creare censimenti che funzionano è possibile 🙂

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: