[Drive] Grive, client Open Source per Drive

Di - 3 May 2012 - in

Mentre si attende il client Linux per Google Drive, promesso da Google, la community degli sviluppatori Open Source non è stata con le mani in mano. Grazie alle API messe a disposizione da Google, stanno già uscendo, infatti, i primi client Open Source per Google Drive.

Tra le diverse proposte, la piú promettente è probabilmente Grive, ancora incompleta ma ben fatta e con alle spalle una piccola ma determinata comunità di sviluppatori.
Grive è un piccolo programma, scritto in C++, che si propone di essere qualcosa di simile ai client già usciti per Microsoft Windows e Apple Macintosh: un’applicazione che sincronizzi una directory locale con lo spazio remoto messo a disposizione da Google.

La versione stabile disponibile al momento in cui scrivo (0.0.2), scaricabile anche in versione pacchettizzata per Debian Testing e per Foresight, supporta solamente il download dal Google Drive alla macchina locale, ma lo sviluppo della prossima versione, che supporterà la sincronizzazione vera e propria a due vie, è davvero a buon punto.

L’applicazione va ancora eseguita a mano dalla directory che si vuole sincronizzare, ogni volta che si intende effettuare la sincronizzazione, ma l’operazione può essere tranquillamente messa in mano ad un cronjob in attesa che venga implementata la sincronizzazione automatica.

Sarà utile e interessante avere un’alternativa Open Source, anche quando Google rilascerà la versione Linux del proprio programma, in maniera tale da permettere un buon supporto a Google Drive anche da parte di quelle distribuzioni Linux che non accettano software non libero nei loro repository.

Grive ha anche un profilo su Google+. A chi volesse collaborare, segnalo la pagina su GitHub e le linee guida.

Segnalo anche un altro progetto interessante, Fuse-Google-Drive, che si propone di creare un sistema per montare come drive locale lo spazio Google Drive e poterlo quindi utilizzare in maniera analoga ad un disco esterno (con lo svantaggio che se il computer è offline i dati su Google Drive diventano inaccessibili).

Via | Grive su Github

Leave a Reply

Lorenzo Breda Articolo scritto da

Studente di Informatica a Roma, si occupa di programmazione web sopratutto lato server, e di accessibilità del web. Utilizza e ama Debian GNU/Linux, e si interessa di fisica, fumetto, trekking e fotografia (gli ultimi due possibilmente abbinati). Collabora con Googlab da aprile 2012.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: