E’ l’ora di Google Now, sempre più preciso e ricco

Di - 25 February 2013 - in

Il mondo dell’informatica è in rapida evoluzione, soprattutto se consideriamo il mercato mobile e gli enormi passi in avanti svolti in tempi recenti in questo settore.

Le migliorie tecniche, che hanno coinvolto smartphone e tablet, e l’aggiornamento delle infrastrutture di contorno iniziano a farsi interessanti e consento sempre di più agli utenti di andare oltre le loro necessità, di superare il loro “semplice” bisogno di comunicare.

Google Now è un sistema di ricerca semantica e contestuale integrato per il mondo Android e iOs che sta assumendo sempre di più il concetto di assistente digitale, prevenendo e rendendo disponibili, il più velocemente possibile ma soprattutto prima che vengano richieste, informazioni di varia natura, dal meteo ai risultati sportivi, dai luoghi di interesse al palinsesto cinematografico etc etc.

Now espone una serie di “schede” specifiche e dinamiche che variano il loro contenuto in base alla posizione dell’utente, ai suoi appuntamenti, alle sue preferenze, così, se avete acquistato un biglietto per uno spettacolo teatrale, Now non solo vi indicherà il momento giusto per raggiungere il teatro, ma una volta arrivati vi indicherà il vostro posto a sedere e il codice per l’addetto all’ingresso.

I comandi vocali ed un sistema di riconoscimento davvero efficiente completano l’opera rendendo Google Now un’app efficiente ed un servizio sempre più indispensabile.

Google si affida a diversi partner specializzati per poter raccogliere e fornire le giuste informazioni al momento opportuno.
Gli sforzi spesi in tal senso hanno portato Now anche fuori dai classici schemi a cui saremmo abituati a pensarla, come dimostra anche la scheda  riservata per gli immobili e le abitazioni realizzata con Zillow.

Now mostra le misure di un appartamento

Google Now è quindi un servizio innovativo e dalle enormi potenzialità ma, essendo molto giovane, ha ancora parecchia strada da percorrere per potersi dire completo.

Un giudizio personale, in parte colmato proprio pochi giorni fa, era la mancata “visibilità” dell’app. Google Search è da sempre in bella mostra sui dispositivi Android tuttavia l’attivazione di Now e la possibilità di richiamarne l’interfaccia tramite la pressione prolungata del tasto home non era, a mio avviso, così immediata.

A Mountain View stanno dedicando ora maggiore attenzione a questo aspetto e, per tale motivo, hanno reso disponibile un nuovo widget e la possibilità, sulle versioni 4.1 e superiori del suo sistema operativo mobile, di accedere ai tab contestuali anche dalla  lock screen.

Google Search si rinnova quindi e regala a tutti i suoi utenti tante novità e funzionalità avanzate: siamo solo al quarto aggiornamento e, visto i risultati, siamo sicuri che ne seguiranno molti altri.

Via | Android Official Blog

Leave a Reply

Andrea Testa Articolo scritto da

Laureato in Comunicazione Digitale, curioso ed affascinato dall'informatica, specialista Google Apps. Sviluppatore software, ama tutto ciò che si manifesta sotto forma di intelligenza, tecnica ed innovazione, come il web e l'open source.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: