F8 2014: tutte le novità dalla conferenza di Facebook

Di - 1 May 2014 - in
Post image for F8 2014: tutte le novità dalla conferenza di Facebook

Si è da poco conclusa F8, la conferenza di Facebook dedicata a sviluppatori ed imprenditori che utilizzano gli strumenti che il social network mette loro a disposizione. Vediamo assieme le principali novità.

Come certamente saprete Facebook è il principale e più utilizzato social network al mondo, ma è anche una piattaforma che mette a disposizione di imprenditori, professionisti di marketing e sviluppatori, moltissimi strumenti in grado di creare nuovi business e far crescere quelli esistenti.

Forte di oltre un miliardo di utenti e di una piattaforma ormai matura, Facebook sta spingendo l’acceleratore sulla costruzione di un vero e proprio ecosistema di sviluppatori e tecnologie che possano permettergli di piantare solide fondamenta per gli anni a venire. Per questo motivo Zuckerberg ha dichiarato che il nuovo focus dell’azienda riguarda la stabilità di tutta l’infrastruttura.

La conferenza di quest’anno è quindi incentrata su tre princpali aspetti: Costruire, Crescere e Monetizzare. Sulla base di queste premesse sono state presentate diverse novità.

Login granulari e anonimi

Con questa nuova funzionalità gli utenti avranno un maggior controllo relativo ai permessi che un’applicazione di terze parti o una web app, richiedono quando viene utilizzato il login di Facebook. Ora è possibile per gli utenti selezionare i singoli permessi ai quali l’applicazione è in grado di accedere. Non è ancora ben chiaro cosa succede all’applicazione nel caso alcuni permessi non vengano concessi. La nuova versione del login di Facebook è in fase di roll-out per tutti gli sviluppatori.

Oltre al rinnovo del login via Facebook, è stato anche presentata la possibilità di effettuare il login anonimo. In questo modo non vegno condivisi dati personali con l’applicazione, ma si può decidere di condividerli in un secondo momento. Questa funzionalità sarà rilasciata per tutti nei prossimi mesi.

Il programma FbStart

fstart

La presentazione di FbStart

Una novità interessante riguarda il programma FbStart, attraverso il quale Facebook, in collaborazione con diversi partner, offre due percorsi per il lancio e la crescita di nuove applicazioni.

Bootstrap track

Questo percorso è dedicato a quelle startup che stanno iniziando a lavorare sul proprio progetto ed include fino a 5000$ in crediti e servizi di vario genere, tra cui:

  • Crediti per advertising su Facebook
  • Accesso all’utilizzo di Parse, piattaforma per la realizzazione di app
  • Accesso ad Adobe Creative Cloud
  • Accesso a tool come Desk.com, Proto.io, UserTesting e Workable

Accelerate track

Il secondo percorso è dedicato alle startup già avviate ma che ora necessitano di crescere ed ingrandirsi. Questa possibilità include fino a 30000$ in crediti e servizi che, oltre alla maggior parte di quelli del percorso precedente, includono:

Pulsante Like per app mobili

Un nuovo pulsante è stato presentato e questa volta si tratta della possibilità di inserire il classico Like, all’interno di applicazioni mobili. In questo modo gli utenti saranno in grado di condividere diverse tipologie di dati con i propri amici, cosa parzialmente già possibile attraverso l’Open Graph, ma che ora viene integrata direttamente nella piattaforma.

Advertising mobile

Una novità particolarmente attesa era il nuovo network pubblicitario dedicato al mobile. Audience Network permette di espandere le proprie campagne Facebook, all’interno di applicazioni di terze parti, scegliendo tra tre nuovi formati: banner, interstitial (modalità full screen) e native (via API specifiche). Il servizio è in fase di roll-out e verrà rilasciato gradualmente nelle prossime settimane.

AppLinks

A differenza di quanto accade sul web, nel mondo mobile inserire un link tra un app e l’altra è piuttosto difficoltoso. Per ovviare a questo problema Facebook ha annunciato la nascita di AppLink, un nuovo modo per creare e gestire link tra applicazioni differenti. Il progetto è completamente gratuito e open source e si avvale di numerosi partner, tra cui Quip, Spotify, Vimero, Pinterest, Hulu, Flixster, Flickr, Tumblr, Vevo, Rdio, solo per citare i più famosi.

applinks

I partner di AppLink

Questo nuovo modello di implementazione dei link è disponibile da subito per tutti per mezzo del relativo SDK.

API stabili, correzione di bug e offline

In ultimo sono state annunciate diverse altre cose dedicate sempre agli sviluppatori. Le API avranno ora un supporto minimo di 2 anni dal loro rilascio, in modo da garantire maggiore stabilità alle applicazione che ne fanno uso.

I bug più importanti saranno corretti, per lo meno nelle intenzioni di Facebook, nell’arco di 48 ore dalla loro segnalazione.

Con la collaborazione di Parse, è stato rilasciato un SDK in grado di consentire l’utilizzo di applicazione anche in assenza di collegamento, grazie allo storage locale dei dati.

Senza dubbio Facebook ha rilasciato numerose novità, sopratutto dedicate al mondo mobile, vero campo di battaglia dei giorni nostri e nel quale la società di Mark Zuckerberg sta recuperando parecchio terreno (nonostante qualche scivolone come Facebook Home,  il launcher per Android).

Mi aspetto un fiorire di nuove applicazioni che sfruttino appieno le molte novità presentate alla conferenza di quest’anno e attendo ora la risposta degli altri giganti del settore, Google in testa.

Fonte | Facebook F8

Immagini | The Next Web

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: