GitHub presenta Atom, il text editor modulare

Di - 27 February 2014 - in
Post image for GitHub presenta Atom, il text editor modulare

Se provate a chiedere ad uno sviluppatore quale editor di testo usa per la creazione del proprio codice, vi troverete di fronte a molteplici tipologie di risposte. C’è chi predilige editor online, per potervi accedere da più postazioni, chi predilige editor altamente personalizzabili o chi preferisce quelli più semplici. Github prova ad accontentare tutti.

Nelle intenzioni di Github, Atom sarà un editor con zero compromessi tra usabilità e personalizzazione. Un editor utilizzabile da tutti a prescindere dal livello di complessità del progetto e che ha nella modularità il suo punto di forza.

Atom, recentemente presentato ed aperto al pubblico in versione beta ad invito, si basa su una versione modificata di Chromium ma, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, si tratta di un’applicazione desktop costruita attorno a diverse tecnologie, come Node.js, in grado comunque di avvalersi della flessibilità di una web application, non dovendo tener conto delle limitazioni dovute agli standard web, di cui un browser deve tener conto. Inoltre, la forte integrazione con Node, permetterà di avvalersi di molte librerie già pronte e dell’accesso al file system, cosa fondamentale per molti progetti.

Atom, un editor modulare

Atom, l'editor modulare di Github

Ma è la modularità il punto di forza del nuovo editor di Github. Per gli sviluppatori, saranno infatti disponibili delle API per realizzare ed implementare direttamente componenti aggiuntivi, che permetteranno di utilizzare Atom ad un nuovo livello di complessità e personalizzazione, a seconda delle specifiche esigenze. I vari moduli (o packages) potranno poi essere caricati sul repository ufficiale all’indrizzo atom.io, per essere resi disponibili a tutti gli sviluppatori.

Gli inviti sono in rolling out in queste settimane e il progetto può già vantare di oltre 80 librerie messe a disposizione come open source.

Personalmente trovo che il lancio di questo prodotto sia una mossa estremamente azzeccata per un’azienda come Github che fa del lavoro con gli sviluppatori il proprio core business. Nel momento in cui scriviamo siamo in attesa dell’arrivo del nostro invito.

Non appena riusciremo a provarlo vi faremo avere le nostre impressioni. Nel frattempo potete richiedere un invito voi stessi sul sito ufficiale di Atom.

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: