[Gmail] La storia del logo

Di - 27 January 2012 - in

Vi siete mai chiesti che origine ha il logo di Gmail? Chi è il suo creatore, quando è stato realizzato?
Con questo articolo intendo svelare questo mistero grazie al contributo di qualche Googler che ha visto con i propri occhi la nascita di questo logo.

Gmail è stato rilasciato il 31 marzo 2004 come versione Beta e solo il 7 luglio 2009 è arrivata la versione definitiva. Ma questa è un’altra storia.

Torniamo al 31 marzo 2004, un giorno che probabilmente tutti ringrazieranno e celebreranno per la venuta al mondo di questa webmail così completa.
Solamente la notte precedente il rilascio, secondo Kevin Fox, designer di Google dal 2003 al 2008, Dennis Hwang, anche lui designer presso Mountain View, che all’epoca si occupava di disegnare virtualmente tutti i Doodle e molti loghi, si mise a realizzare il logo di Gmail, sotto lo sguardo di Sergey Brin e dello stesso Fox.
Un altro ex-googler, Souglas Edwards, conferma questa testimonianza nel suo libro: “I’m Feeling Lucky: the confessions of Google Employee number 59“.
Kevin Fox ci fornisce anche delle informazioni di carattere tecnico riguardanti il logo di Gmail.
Inizialmente Hwang voleva mantenere lo stesso font (Catull) del logo di Google, ma essendo la lettera a piuttosto brutta in Catull, ha poi cambiato idea. Perciò alla fine ha optato per la G iniziale in Catull, per mantenere una continuità con il logo della società, mentre per il resto del nome ha scelto un più pulito sans-serif (Myriad Pro).
Alla fine il logo era quello che vediamo qui sopra, con i colori che rimandano apertamente a quelli del logo di Google, la scritta ripresa in basso di colore grigio e una busta a completare la M.
Oggi il logo di Gmail si è leggermente modificato in qualche dettaglio, specialmente la busta rossa che abbiamo visto anche in diversi video e che più di ogni altra cosa identifica il servizio di posta di Google.
Ma la base del logo rimane sempre la stessa, quel logo creato quasi 8 anni fa.

Leave a Reply

Mattia Migliorini Articolo scritto da

Studente di informatica presso l'Università di Padova, web designer, amante di Linux e dell'open source in generale. Membro di Ubuntu e di 2viLUG, da gennaio 2012 è collaboratore di Engeene.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: