Gmail per Android introduce il pinch to zoom

Di - 10 December 2012 - in

Gmail continua ad espandersi e a subire miglioramenti. È chiaro che questo sistema di comunicazione rimane uno dei prodotti di punta, nonostante la forte integrazione che sta facendo convergere i vari prodotti made in Google all’interno di Google+.

Dopo il rinnovamento della finestra di invio email, che ha dato una rinfrescata ad un’interfaccia che non apparteneva più al web moderno, ecco un nuovo e importante passo avanti. Questa volta l’occhio è puntato sulla versione mobile di Gmail, ovvero l’applicazione che gira sui terminali Android.

La nuova versione dell’app Google, dedicata allo scambio di email, è la 4.2.1, disponibile per Android 4.0 e superiori. L’aggiornamento è rivolto principalmente al miglioramento della visualizzazione dei messaggi dal proprio dispositivo. È un dato di fatto che l’OS del robottino verde è entrato nella quotidianità di moltissime persone. Una parte dell’utenza è rappresentata, senza dubbio, da professionisti che usano spesso diversi servizi in mobilità. Lo scambio di corrispondenza elettronica è sicuramente una delle prerogative che appartengono a questa fascia di utilizzo.

Google ha quindi lavorato per rendere i testi più leggibili. Infatti i messaggi ora vengono ridimensionati per adattarsi alle dimensioni dello schermo ed è possibile utilizzare il pinch to zoom per poterli ingrandire quando necessario. Per attivare questa interessante funzionalità basta spuntare l’apposita voce, andando in Impostazioni > Impostazioni generali > Adatta automaticamente messaggi.

Sono presenti anche altre nuove features, figlie dello stesso aggiornamento: lo swipe per archiviare o eliminare messaggi e l’anteprima di maggiori dimensioni delle immagini incluse nelle email. Ovviamente non mancano vari bugfix che vanno a limare i piccoli difetti presenti nelle versioni precedenti.

Dunque una Gmail sempre al passo con i tempi, che cerca di rendere il più piacevole possibile le operazioni quotidiane da svolgere dal proprio smartphone o tablet.

Via | 9TO5Google

Leave a Reply

Vincenzo Cimmelli Articolo scritto da

Studente di Informatica presso l’Università Federico II di Napoli. Utilizzatore dei servizi Google da diverso tempo. Particolarmente attratto da Android, di cui è un fiero utilizzatore. Amante del mondo GNU/Linux, la sua distribuzione attuale è Debian Wheezy con Gnome Shell. Sognatore per natura, spera di riuscire a realizzare almeno uno dei progetti stipati nel suo cassetto.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: