[Gmail] Usare Gmail in modalità offline

Di - 1 September 2011 - in

Gmail è diventato uno dei client online di posta più amati e certamente il più moderno. Purtroppo il rovescio della medaglia per i servizi online, è che nel momento in cui non c’è connessione essi sono del tutto inutili.
Le cose però stanno cambiando.

Quando Google ha annunciato i Chromebook, durante il Google I/O 2011, ha subito chiarito che, nonostante l’idea alla base dei computer fosse quella di trarre il massimo vantaggio dall’ambiente online, ci sarebbe stato un grande sforzo per rendere funzionali tutte le applicazioni anche in modalità offline.

La stessa cosa è infatti avvenuta in un certo modo anche per Google Music Beta, che permette di continuare (limitatamente) ad ascoltare le nostre canzoni preferite anche nel momento in cui la connessione è compromessa.
Sulla stessa scia è stato presentato oggi la versione di Gmail offline.
Si tratta di un’applicazione per Google Chrome basata sulla versione di Gmail per i tablet, che fa ampio uso della tecnologia HTML5.
Una volta installata sarà possibile utilizzare Gmail in modalità offline e attraverso una nuova moderna interfaccia.
Vediamo insieme l’installazione e il funzionamento.
Nel Chrome Web Store cercate un’applicazione chiamata Offline Google Mail.

Installate l’applicazione seguendo le istruzioni passo passo.
Una volta installata attivatela -per esempio cliccando sullíicona nella libreria delle applicazioni di Chrome (da notare che questa è un’applicazione e come tale non compare nell’archivio delle estensioni).

Dovrete accedere, se non lo avete già fatto, al vostro account Gmail.
A questo punto vi verrà chiesto se desiderate attivare l’applicazione.

Dovete tenere presente che Offline Google Mail creerà una cache di mail in locale sul computer ed attiverà la sincronizzazione tra queste e le stesse presenti sul server di Gmail.
In questo modo potrete per esempio rispondere ad una mail in modalità offline e, nel momento in cui la connessione ad internet è disponibile, la mail verrà spedita al destinatario attraverso la sincronizzazione.
Per questo motivo vi consiglio di non attivare questa applicazione se non vi fidate del livello di privacy relativa al computer sul quale intendete installare Offline Google Mail.
In ogni caso potrete disabilitare i permessi successivamente.
Torneremo in seguito su questo punto.
Nel momento in cui concedete a Offline Google Mail il permesso di creare la cache della vostra posta sul computer locale, verrete immediatamente diretti verso la nuova interfaccia.
La cosa impressionante in questo caso è la rapidità con cui avviene la cache delle mail. L’applicazione poi è velocissima con dei tempi di reattività paragonabili a quelli di una calcolatrice!
Se si prova ad esempio ad effettuare una ricerca tra le email, questa avviene in modo praticamente istantaneo. L’implementazione della tecnologia HTML5 per Offline Google Mail lascia davvero a bocca aperta.

L’interfaccia è molto bella, semplice e pulita. Attualmente tutte le principali funzioni presenti in Gmail sono abilitate in Offline Google Mail. Naturalmente alcune cose non sono per ora presenti, come per esempio i Labs.

Se volete rimuovere i permessi di accesso di Offline Google Mail e la relativa cache del browser seguite i seguenti step.

1- Digitate chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi del browser e premete Enter
2- Nell’elenco dei cookie cercate mail.google.com
3- Evidenziate la riga dei cookie di Gmail passandoci sopra con il mouse
4- Premete la X che appare nella riga evidenziata

Un’ultima nota è relativa al fatto che Offline Google Mail è legato specificatamente al browser sul quale viene installato. Questo significa che se avete due versioni di Chrome che possono coesistere -per esempio la versione stabile e la Canary Build– dovrete abilitare due volte Offline Google Mail per poterlo usare su entrambi i browser.

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: