Google avvisa in caso di sospetti attacchi hacker al vostro account

Di - 8 June 2012 - in

Grazie ai suoi sistemi di controllo, Google è in grado di rilevare con una certa sicurezza se il vostro account è sotto attacco per ottenere la password di accesso. In particolare, si sono resi conto di una certa quantità di attacchi che ritengono essere ad opera di entità statali o al soldo di Stati.

Sulle pagine Google di chi è ritenuto sotto attacco comparirà in cima, un avviso con sfondo rosa, che informa della situazione e linka una pagina con le operazioni da fare per mettere l’account in sicurezza.

L’avviso indica un semplice sospetto da parte di Google, e non una certezza di attacco. È in ogni caso bene seguirne i consigli, modificando la password (avendo cura di utilizzarne una sicura, composta da lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli), abilitando la doppia verifica per il recupero della password, aggiornando l’aggiornabile (browser, eventuali plugin, sistema operativo), e facendo una scansione completa con il proprio antivirus, se utilizzate un sistema operativo che lo rende necessario.

Per le operazioni legate al vostro account abbiate cura di digitare a mano l’indirizzo https://accounts.google.com, senza fidarsi troppo di link già pronti e segnalibri (che i virus possono modificare). Assicuratevi inoltre che il vostro browser segnali che il sito è sicuro attraverso il simbolo del lucchetto accanto all’indirizzo:

Consigliamo di cambiare in ogni caso la password di Google frequentemente, assieme alle password di tutti i servizi che contengono dati sulla vostra identità e che permettono a chi ne ottiene la password di fingersi voi online. Ricordiamo inoltre che è bene non utilizzare la stessa password per servizi diversi, poiché basterebbe hackerare uno dei servizi che utilizzate per avere accesso a tutti.

Via | Google Online Security Blog

Leave a Reply

Lorenzo Breda Articolo scritto da

Studente di Informatica a Roma, si occupa di programmazione web sopratutto lato server, e di accessibilità del web. Utilizza e ama Debian GNU/Linux, e si interessa di fisica, fumetto, trekking e fotografia (gli ultimi due possibilmente abbinati).
Collabora con Googlab da aprile 2012.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: