Google Chomebook, nuove features per aziende e scuole

Di - 31 May 2012 - in

Ad un anno dal lancio della prima serie di Chromebooks Google rinnova la sua proposta sia dal punto di vista hardware (tramite i propri partner) che per quanto riguarda i servizi erogati. Se infatti i precedenti modelli costruiti da Samsung e Acer non hanno brillato per numeri e volumi di vendita come periferiche consumer, hanno invece ricevuto maggiore attenzione da parte di aziende ed istituti scolastici.

Questi dispositivi non sono costruiti intorno nè al proprio hardware nè, contrariamente a quanto siamo portati a credere,  all’utilizzo esclusivo di Internet, sebbene la connettività costante sia ovviamente un fattore chiave.
Chromebooks e Chromeboxes pongono al centro i dati degli utenti, soprattutto se inseriti all’interno di un’organizzazione, di un’impresa o di una struttura formativa.

Google è consapevole di questo aspetto è lo ha incentivato rilasciando tre importanti feature:

  1. Zero-touch deployment, cioè la messa in esercizio dei device senza alcuna necessità di configurazione fisica
  2. un nuovo e più robusto parco software e di virtualizzazione
  3. un sistema più semplice di stipulazione contrattuale e supporto

Zero-touch deployment

La gestione centralizzata offerta da Chrome OS permette, tramite interfaccia web, di controllare da remoto molte delle feature disponibili sui terminali, come ad esempio la possibilità di installare applicazioni o di consentire la login in sessione ospite.

Quello che è interessante sottolineare è che molte delle opzioni che l’amministratore può definire coinvolgono non solo lo strato applicativo  del software ma anche aspetti solitamente delegati a interventi sistemistici e di tecnologia di rete, come ad esempio le impostazione del proxy o le whitelist dei siti web navigabili.

Tutte queste policy, automaticamente applicate al momento dell’accesso, consentono di ridurre notevolmente i costi ed i tempi di deployment in quanto ogni dispositivo è subito pronto e configurato.

Possibilità di virtualizzazione migliorate

Google ha stretto una collaborazione con nGenx per poter garantire agli utenti dei chromebooks e chromeboxes una migliorata e più competitiva soluzione di virtualizzazione per tutte quelle applicazioni che necessitano di girare in ambiente Windows.
Non mancano inoltre, in virtù di queste possibilità, casi di aziende e istituti che stanno beneficiando di queste nuove feature ora disponibili, soprattutto in settori ed ambienti come quelli dei negozi al dettaglio, call center, oppure per i lavoratori in mobilità e per i servizi di prestito libri:

  • Dillard’s Inc., catena di moda ed accessori americana,  ha deciso di dotare di questi apparecchi i propri punti vendita negli Stati Uniti per permettere ai propri impiegati di accedere in maniera facile e veloce alle applicazioni interne ed alla suite Google Apps.
  • Kaplan, una società specializzata nel training e nella formazione delle risorse umane, ha implementato il proprio call center di New York sulla piattaforma Genesys, in esecuzione sui device Google.
  • Mollen Clinics si sta dotando di 4500 Chromebooks per i propri lavoratori in mobilità e fuori sede.
  • La California State Library, dopo aver visto il successo di iniziative analoghe portate avanti a Palo Alto ed a Santa Clara, ha deciso acquistare 1000 terminali per i propri spazi.

Un sistema di prezzo più semplice

Oltre a ciò Google ha deciso di razionalizzare la sua offerta e le proprie politiche di prezzo garantendo supporto ai dispositivi alla cifra di 150$ per la versione For Business e di 30$ per la For Educational. Questi costi coprono tutto il periodo di garanzia e non necessitano di essere rinnovati. É inoltre possibile acquistare i chromebook non solo direttamente da Google ma anche dai suoi partner.
Per ulteriori informazioni non dimenticate di visitare il sito ufficiale.

Via | Official Google Enterprise Blog

Leave a Reply

Andrea Testa Articolo scritto da

Laureato in Comunicazione Digitale, curioso ed affascinato dall'informatica, specialista Google Apps. Sviluppatore software, ama tutto ciò che si manifesta sotto forma di intelligenza, tecnica ed innovazione, come il web e l'open source.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: