Google Classroom per la gestione dei compiti nelle scuole

Di - 7 May 2014 - in
Post image for Google Classroom per la gestione dei compiti nelle scuole

Google ha da pochissimo lanciato uno strumento gratuito dedicato alle scuole ed in particolare alla gestione dei compiti da parte degli insegnanti e degli studenti. Classroom, questo il nome del prodotto, è un tool collegato all’utilizzo della suite Google Apps for Education e fa quindi ampiamente uso degli strumenti integrati in Google Drive.

Il prodotto è ancora in fase di lancio ed è quindi necessario iscriversi per poter ricevere un invito. La modalità di iscrizione sembra funzionare anche in Italia.

Il concetto chiave di Google Classroom è tanto semplice quanto ricco di potenzialità.

I docenti possono preparare i compiti direttamente in Google Drive e poi decidere se condividere il documento, oppure generare una singola copia dedicata ad ogni studente. I documenti, relativamente ai compiti, sono organizzati in cartelle gerarchiche sulla base delle materie e dei compiti stessi. Gli studenti hanno quindi un elenco ordinato di compiti da svolgere con indicazione di quelli già consegnati. Gli insegnanti, dal canto loro, possono visualizzare direttamente quali studenti hanno consegnato il compito e quando.

Restano naturalmente attive tutte le potenzialità di Google Drive finalizzate alla collaborazione, cosa che rende la correzione dei compiti più trasparente e chiara.

I vantaggi di Classroom sono davvero molti. In realtà è un po’ come scoprire l’acqua calda, in quanto si tratta comunque di funzionalità molto note ed apprezzate da chi utilizza abitualmente Google Drive. Tuttavia Google ha deciso di creare un vero e proprio prodotto per semplificare l’adozione di questo strumento che permette, in sostanza, di avere i seguenti vantaggi:

  • Semplificare il flusso dei compiti legati all’insegnamento delle materie
  • Ridurre le tempistiche dettate dalla gestione di materiale cartaceo movimentato manualmente
  • Migliorare i processi di comunicazione per quanto riguarda l’assegnazione dei compiti, la realizzazione degli stessi e la correzione.

Ritengo personalmente che questo tipo di approccio possa davvero fare molto per migliorare la gestione del lavoro in classe e a casa. Pur non facendo testo, come padre di un bambino che frequenta la prima elementare, comprendo benissimo le problematiche, che tuttora persistono, legate ai flussi di comunicazione relativi ai compiti da svolgere. Per sua natura un sistema come questo non è idoneo ad essere utilizzato nelle classi della scuola elementare, tuttavia l’idea di poter ricevere avvisi e comunicazioni precise, tutto organizzato e consultabile su diverse piattaforme, è certamente qualcosa che, per molti versi, semplificherebbe anche la vita anche a me come genitore.

Vi lascio ad un video di presentazione di Google Classroom.

Fonte | The Next Web

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: