Google+ cresce del 43.1% negli USA

Di - 19 July 2012 - in

Al Google I/O 2012, tenutosi a fine Giugno, Vic Gundotra aveva reso pubblici dati molto positivi in merito a Google+, sufficienti a convincere tutti che il social network di Google fosse ormai una realtà solida e non un esperimento incerto. Tuttavia i dati erano, per forza di cose, aggiornati al mese precedente. Un peccato, visto che il mese successivo, Google+ ha avuto un incremento notevole nella rapidità di crescita degli accessi.

Dai dati pubblicati da compete.com si rileva una crescita del 43% dei visitatori di Google Plus nella mensilità di Giugno. Un incremento mensile nettamente più consistente rispetto al trend di crescita dei mesi passati, rimasto sostanzialmente stabile dopo il boom del lancio.  Un dato certamente positivo ma solo relativamente significativo. I dati infatti sono relativi solamente al traffico generato da computer desktop in USA. Il traffico mobile e il resto del mondo non sono conteggiati nei 31.9 milioni di visitatori di questa statistica.

Il tasso di crescita nel resto del mondo, volendo guardare i dati del passato, probabilmente è inferiore visto che gli Stati Uniti sin dalla nascita di Google+, sono stati in anticipo di diverso tempo sull’adozione di questa piattaforma e delle sue features. Tuttavia compensa la dichiarazione di Vic Gundotra di alcune settimane fa, dove è stato mostrato come a livello di traffico, il comparto mobile crescesse più velocemente di quello desktop, rendendo quindi quel 43%, una cifra più esigua di quella che potrebbe essere in realtà.

Per i dati effettivi bisognerà aspettare maggiori dichiarazioni da parte di Google che sicuramente non mancherà di far notare una crescita così sostanziosa, magari riuscendo anche ad individuarne con precisione le cause. Speriamo solo che non sia tutto dovuto alle mail di spam del sistema di eventi rilasciato pochi giorni prima della fine di Giugno.

Via | Morten Myrstad

Leave a Reply

Simone Robutti Articolo scritto da

Laureato in Informatica, specializzato in sviluppo web e comunità virtuali, hardcore gamer, flamer per passione.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: