Google Docs Viewer visualizza i file nel cloud

Di - 10 April 2014 - in
Post image for Google Docs Viewer visualizza i file nel cloud

Google Docs Viewer permette di visualizzare in pagine web i documenti e file multimediali presenti online, senza lasciare il browser e accedere al file system locale. Disponibile da tempo ma poco conosciuto, più che un prodotto autonomo è uno strumento che sfrutta il backend di Google Drive.

È utile per esaminare file disponibili online rimanendo nel cloud, evitando cioè di salvarli sul file system locale e aprirli con programmi di editing o player. Si usa rapidamente perché ha un’interfaccia semplice e non richiede un account Google. Docs Viewer riconosce numerosi di tipi di file fra documenti (es. DOC(X), XLS(X), PPT(X), PDF), contenuti multimediali (es. PNG, JPG, PSD, (E)PS, MP3, MOV, AVI) e file di codice sorgente (es. HTML, CSS, PHP), gli stessi di Google Drive.

Per usare questo strumento visita il sito di Docs Viewer, inserisci l’URL del file online e, opzionalmente, un testo per l’anchor text di un link. Cliccando il bottone Generate link appaiono nella pagina alcuni nuovi campi con un link e il codice HTML per la pagina di visualizzazione del file, e il codice HTML per l’embedding del visualizzatore del file in una pagina web.

Appare anche un link per mostrare direttamente il file. Il link di visualizzazione può inoltre essere generato concatenando una stringa con il prefisso dell’URL del viewer, l’URL del file online e un parametro di embedding.

Ecco per esempio come appare il file PDF di un technical report di Google con il codice di embedding:

Docs Viewer è uno strumento semplice che aiuta a conoscere il cloud e le modalità di interazione basate sui browser. Permette di farsi un’idea della differente filosofia di utilizzo fra un sistema desktop tradizionale e le applicazioni cloud.

Leave a Reply

Articolo scritto da

Paolo vive a Milano dove si occupa di divulgazione e didattica dell'astronomia e dello spazio. Per le sue attività informatiche ha scelto Linux, Android e i prodotti Google, che segue e approfondisce.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: