[Google] Easter Eggs Natalizi e non solo

Di - 22 December 2011 - in

Giocare è una delle vie più facili per favorire l’apprendimento.
Giocare è anche una peculiarità dell’essere umano, dei delfini (dei cetacei in generale) e solo di qualche primate.
Giocare può favorire lo sviluppo del pensiero alternativo.

Giochiamo con Google allora, con quelli che in inglese vengono definiti come “EASTER EGGS” (uova pasquali), ovvero giochini/effetti speciali/trucchetti che vengono nascosti all’interno di altre applicazioni e che possono essere attivati casualmente oppure tramite particolari sequenze di tasti.

Per queste feste, Google Chrome ha preparato due Easter Eggs: Let it Snow e Christmas.

Come funzionano :
in entrambi i casi, aprite una nuova finestra/scheda in chrome, disattivate instant search e digitate nella barra di ricerca le parole “Let It Snow” senza virgolette. Lentamente piccoli fiocchi di neve inizieranno a scendere e il vostro monitor inizierà ad appannarsi. I risultati della ricerca diventeranno sempre meno visibili fino a quando tutto sarà scomparso tranne un bottone Blu con una scritta bianca Defrost. Potete cliccare sul bottone e tutto si scongelerà, oppure potete usare il mouse, tenendo premuto il tasto sinistro, per pulire parte del vostro monitor. E scriverci qualcosa.
Per esempio questo :

L’altro Easter Egg invece Christmas è una modifica del precedente Hanukkah, ovvero se digitate nella barra di ricerca la parola “Christmas” o anche “Santa Claus”, vedrete comparire le lucette colorate, mentre con la parola “Hanukkah” (noto anche come Festa delle Luci, è una festività ebraica) vedrete comparire delle stelline dorate.

Google non è nuova a questi specialissimi intermezzi, difatti qualche tempo fa è comparso un simpaticissimo Easter Egg che funziona sia digitando nella solita barra la stringa “Do a barrell roll” oppure anche la stringa “Z or R Twice” o “Tilt”che funzionava anche con il browser dei cellulari Android.
Disattivate sempre l’Instant Search e provate!

Infine, un simpatico fuori-linea all’interno dei Google Experiments, ovvero Google Gravity che risale al lontano 18 marzo 2009.
Per farlo funzionare dovete come sempre disattivare l’instant search, scrivere “Google Gravity” nella box di ricerca e fare clic su “Mi sento fortunato.”
Ah sì, chiaramente ci potete giocare ….. cliccate in giro per il monitor e scoprite tutto quello che si può fare.
Google Gravity è sviluppato da MrDoob.com.

Via | Google Operating System

Leave a Reply

Laura Germana Vailati Articolo scritto da

Nata e cresciuta a Milano, dal cui caos si separa sempre con difficoltà, lavora per una multinazionale americana (no, non Google!). Condivide il suo tempo libero con una mamma, un compagno, due felini, tanti libri (piú di 3000 volumi. Di carta), tanta musica (piú di 2000 vinili), parecchi film e qualche buon amico di vecchissima data. A 16 anni le dissero che l'informatica non era la sua strada. All'epoca ci credette. E fece malissimo!

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: