[Google I/O] On-line il sito dell’edizione 2012

Di - 14 March 2012 - in
Torniamo a parlare del Google I/O 2012, la manifestazione annuale in cui Google presenta le proprie novità, relativamente a prodotti, servizi e tecnologie e che quest’anno si terrà tra il 27 e il 29 Giugno.

Da ieri è on-line il sito dell’evento di quest’anno. Il sito è ospitato all’interno delle pagine di Google Developers, segno che, ancora una volta, BigG stia effettivamente raggruppando le forze per spingere e promuovere sempre di più la propria comunità di sviluppatori.

Sul sito possiamo leggere le principali informazioni sull’evento e visualizzare immagini degli eventi passati e contatti. Inoltre è anche possibile registrarsi all’evento al costo di 900$ oppure al costo di 300$ se siete studenti.
Dal sito sarà possibile accedere al Live degli eventi durante le date previste, oltre a rimanere aggiornati sulla disponibilità degli Extended, gli eventi organizzati dai Gtugs e altri partner in giro per il mondo per assistere e discutere del Google I/O.

Oltre alle informazioni relative all’evento, sul sito del Google I/O è possibile interagire con un Chrome Experiment realizzato ad hoc per l’evento. In pratica si tratta di un gioco in cui è possibile costruire una macchina ispirata a quelle di Rube Goldberg, per far passare una pallina da un lato all’altro dello schermo.
Per poter completare la macchina occorre piazzare alcuni pezzi in giro per lo schermo in modo da far passare la pallina da uno al successivo e arrivare alla fine.
Una volta completata la macchina è possibile condividerla su Google+.
Vi terremo aggiornati sugli sviluppi relativamente al Google I/O, sopratutto per quanto riguarda le novità che verranno presentate e l’organizzazione degli Extended.

 

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: