[Google+] Pioggia di updates per gli Hangout

Di - 15 December 2011 - in

Copiosi sono stati gli update odierni agli Hangout, il sistema di videoconferenza integrato in Google+. Google è ben consapevole della potenza e rilevanza di questo tool per l’attrazione di nuova utenza e, a quanto possiamo vedere, ha deciso di calcare la mano e lavorare duro su questo aspetto.

La carne al fuoco è veramente tanta, ma andiamo con ordine.
Il primo update, forse il più semplice ma decisamente rilevante in termini assoluti, è la possibilità di aprire hangout come commenti, ovvero dare la possibilità agli utenti di rispondere ad un post aprendo un hangout, che, si suppone, sarà usato per discutere l’argomento del post. L’hangout sarà accessibile da tutte le persone in grado di visualizzare il post.
Sulla stessa lunghezza d’onda è l’integrazione tra il Google+ Messenger su mobile e gli hangout. Con un semplice click potremo invitare i nostri interlocutori in un hangout. Questo update sarà contenuto nel prossimo update di Google+, in arrivo nei prossimi giorni.
Si passa poi al potenziamento degli Hangout On Air, un sistema ignoto ai più che ha permesso lo streaming ad esempio, del discorso del Dalai Lama qualche mese addietro. Questo sistema permetteva ad alcune persone di unirsi all’hangout attivamente, come se fosse un normale hangout, mentre uno stream video ed audio veniva mostrato a tutti i restanti utenti, che potevano quindi solo osservare senza interagire.
Questa feature era ancora in stato embrionale ma Google ci comunica che sta entrando in una fase di maturità, dove verrà attivata ad un buon numero di utenti scelti, principalmente persone famose e utenti rilevanti all’interno di Google+. Questi potranno utilizzarlo pienamente e testarne l’interfaccia back-end.
Ovviamente parlando di streaming, non si poteva lasciar fuori YouTube, che verrà integrato con gli Hangout On Air per permettere ai propri utenti di accedere agli stream direttamente dal sito stesso, senza passare per Google+.
Il terzo update riguarderà invece la possibilità di chiamare, tramite Google Voice, un numero di telefono ed aggiungerlo all’hangout. Idealmente servirà per raggiungere persone temporaneamente senza internet, ma volendo andrà benissimo anche per una riunione di famiglia in cui la vostra nonna novantenne non avrebbe potuto partecipare. Ovviamente dovrete pagare la chiamata ai costi di Google Voice.
Il quarto update farà piangere di gioia molti utenti accaniti ed appassionati degli hangout. È stato infatti introdotto un sistema di notifiche che vi terrà informati sugli inviti agli hangout che riceverete dai vostri contatti. Spesso e volentieri capitava di perdersi la festa ed arrivare solo per leggere il triste messaggio di conclusione dell’hangout. Google ci mette una pezza, inserendo notifiche direttamente in Google+, in Google Talk ed anche su mobile.
Chiudiamo con l’ultimo update, che riguarda una funzionalità chiave degli hangout, ovvero la possibilità di sovrimporre alla vostra faccia, decorazioni in tempo reale. Dopo i baffi comparsi in Novembre, si passa alle corna da renna, in pieno spirito natalizio.

Leave a Reply

Simone Robutti Articolo scritto da

Laureato in Informatica, specializzato in sviluppo web e comunità virtuali, hardcore gamer, flamer per passione.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: