Google Play Services 4.0

Di - 12 November 2013 - in
Post image for Google Play Services 4.0

Il Nexus 5 e Android 4.4 KitKat sono oramai tra di noi, alcuni hanno già in loro possesso il terminale, altri hanno potuto già provare il nuovo sistema operativo, ed alcune delle sue più peculiari e interessanti funzionalità.

Per noi sviluppatori le news non sono finite, e sicuramente non sono limitate al nuovo sistema operativo; infatti sono stati rilasciati i Google Play Services 4.0 che ci semplificano la vita e ci permettono di accedere a molte funzionalità senza implementare un mare di righe di codice.

Bye Bye Froyo

Prima di tutto Gingerbread (2.3) e superiori sono installati sul 97% dei device, quindi diciamo addio al supporto alla prima versione che aveva portato un cambiamento importante alla User eXperience di Android, ovvero Froyo (2.2); ti ricorderemo sempre con amore, ma è tempo di andare in pensione e lasciare spazio a nuovi dolci versioni 🙂

Per quanto possa fare scontenti alcuni dei possessori di device che non sono stati aggiornati da parte dei produttori, questo comporta una serie di tagli nel codice di gestione dei PlayServices e la possibilità di introdurre nuove API che utilizzano funzionalità core di Android presenti dalla 2.3 in poi.

Google Mobile Ads

La pubblicità è l’anima del commercio. Henry Ford

Amatela o disprezzatela, ma la pubblicitá ci permette di guadagnare qualche cosa e rilasciare un’applicazione che non dobbiate pagare per utilizzare.

Con l’integrazione di AdMob nei Play Services è ora più semplice integrare la pubblicità nelle applicazioni, permettendo di utilizzare anche nuovi banner meno invasivi e più intelligenti.

Advertising Control per gli utenti

Come sappiamo le pubblicità sono normalmente basate sui nostri interessi in base alle ricerche che effettuiamo con Google o i siti che visitiamo quando siamo collegati con il nostro account; se non gradiamo che le pubblicità siano customizzate in base alle nostre preferenze, è ora possibile resettare le configurazioni direttamente dai PlayService.

Google+ e Google Wallet Instant Buy

Le applicazioni che supportano il Google+ Sign-In come metodo di autenticazione utilizzeranno una nuova finestra di autorizzazione semplificata e migliorata.

Google Wallet Instant Buy permette di effettuare acquisti di prodotti direttamente all’interno dell’applicazione in maniera semplice e veloce, senza doverci preoccupare di tutta la parte di autorizzazione del pagamento, la sicurezza della transazione, ecc… Una comodità davvero notevole.. sfortunatamente disponibile solo per sviluppatori con sede negli Stati Uniti, almeno per ora.

 

Leave a Reply

Articolo scritto da

Techy, sviluppatore .Net per professione, sviluppatore Android per passione. All Around Android Lover e Google Enthusiast

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: