[Google Plus] Cambio nelle politiche di gestione dei nomi

Di - 25 January 2012 - in

Accademicamente si riconduce buona parte del successo di Facebook ad una sola feature: l’utilizzo di nome e cognome reali come identificativo nella rete sociale. Sebbene questa scelta fosse abbastanza ovvia anche per Google+, imporla come unica scelta si è rivelato disastroso a causa dell’ondata di critiche ricevute. Pochi mesi fa quindi è stata data la possibilità di utilizzare anche pseudonimi all’interno del social network.

Google però è andato oltre, facendo di vizi di forma, virtù. È recente l’annuncio che a breve Google+ implementerà alcune funzionalità per rendere più personalizzabile e vario il nostro identificativo sul sito. Si potrà infatti aggiungere un terzo nome, che può essere il nostro nick, il nostro nome nell’alfabeto utilizzato originariamente nella nostra lingua (ovviamente per l’italiano il problema non si pone) o il cognome di nostra madre per le nazioni di lingua portoghese e spagnola.

A questo si aggiungerà  la possibilità di verificare la propria identità, per evitare ban indesiderati nel caso uno abbia nomi strani o sia davvero la persona famosa che dice di essere. Non è però chiarissimo se accetteranno le richieste anche da persone comuni che vogliono certificare la propria identità, anche se probabilmente non sarà possibile, a meno che non sia Google in primo luogo a contattarvi.

Via | Google+

Leave a Reply

Simone Robutti Articolo scritto da

Laureato in Informatica, specializzato in sviluppo web e comunità virtuali, hardcore gamer, flamer per passione.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: