[Google] Sergey Brin chiarisce i suoi pensieri su libertà di Internet, Apple e Facebook

Di - 23 April 2012 - in
In seguito allo scalpore suscitato dalla recente intervista, Sergey Brin pubblica direttamente sul proprio profilo personale Google+ un messaggio nel quale intende spiegarsi meglio sui temi delicati emersi dall’articolo del Guardian, ritenendo che il senso delle sue parole sia in parte stato distorto, per via della riduzione a riassunto di quella che in realtà è stata una lunga chiacchierata.

Nel post il cofondatore di Google tiene a precisare che non mette sullo stesso piano il problema dei governi che censurano la Rete, con i sistemi chiusi (come Apple e Facebook), tanto che del resto ha sempre ammirato i prodotti Apple. Lui stesso usa un iMac e in foto e video provenienti da Mountain View ed altre sedi di Google vediamo spesso gli impiegati utilizzare dei computer Mac. Inoltre considera Facebook un utile strumento per l’espressione politica, come ha evidenziato, ad esempio, la cosiddetta Primavera Araba.

Per Brin il problema centrale e di primaria importanza è senza dubbio la censura da parte di enti governativi in funzione del controllo della libera espressione, come accade in Cina ed Iran. Egli ritiene però azioni ugualmente pericolose e scellerate i tentativi censori che alcune nazioni democratiche, come gli stessi USA, tentano di adottare, usando le stesse tecniche per combattere la pirateria.

Per chi è interessato al tema della libertà in Rete, Brin raccomanda la lettura di un libro, http://futureoftheinternet.org/, nel quale l’autore Jonathan Zittrain sottolinea come Google potrebbe migliorare in tema di apertura, nonostante proprio l’apertura sia uno dei valori fondamentali della mission. 
In ogni caso, quale che sia l’opinione di base sugli ecosistemi digitali e su Google in particolare, si raccomanda che nessuno dia per scontato la libertà e l’apertura di Internet dall’intervento dei governi: il libero scorrere delle informazioni fa paura ai potenti, che cercheranno di sopprimerlo.

Leave a Reply

Roberta Ranzani Articolo scritto da

Lifelong learner affascinata dal Web e dalla possibilità d'allacciare infinite Connessioni. Ama cucinare, i libri, la musica, le arti visive, i gatti e l'Affabulazione.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: