Google Translate, nuovi strumenti di input disponibili

Di - 19 February 2013 - in

Google gestisce e offre un supporto linguistico nativo per 65 lingue, molte delle quali non utilizzano però un alfabeto occidentale ed hanno bisogno di appositi sistemi di ingresso.

Quando mi riferisco a “sistema di ingresso” sto identificando una tecnologia che consente o di mostrare a schermo una tastiera virtuale con un diverso set di caratteri oppure di trascrivere nella loro corretta grafia i suoni che vengono digitati.

La precedente versione di Google Translate era limitata poiché  solo per fare un esempio, dei 4 metodi più popolari di ingresso per il cinese solo 1 era disponibile. Google ha deciso quindi di migliorare la sua proposta rendendo disponibili nuovi sistemi di inserimento (per lingue già supportate), migliorando non di poco le capacità della propria piattaforma.

Una tastiera per il telegrafo in caratteri cirillici

Poiché persone diverse utilizzano differenti tipi di sistema di ingresso, è molto importante, per aumentare il grado di soddisfazione degli utenti, mettere a disposizione più configurazioni per ogni lingua: il portoghese, parlato in Brasile e Portogallo, ha due layout di tastiera, la prima utilizzata in Europa la seconda nel continente americano.

Il metodo migliore per scrivere in linguaggi che non adottano l’alfabeto latino è invece la traslitterazione che consente di convertire i suoni delle parole nei segni grafici corretti (il cinese ha circa 80.000 simboli, un ammontare troppo elevato per poter essere inserito in una tastiera). La potenza del meccanismo di traslitterazione permette di tradurre “privet” in привет, “tieng chao” in tiếng chào, e “nihao” in你好.

Queste nuove caratteristiche sono disponibili nell’interfaccia di Translate, nell’angolo in basso a sinistra della text box di ingresso.



Da ultimo, queste nuovi tool di ingresso sono stati riportati in molti altri prodotti Google, come Gmail, Drive, Chrome, Android e Windows, in modo da fornire supporto ed integrazione linguistica alla più vasta platea di utenti possibili quando ne hanno bisogno. Grazie a Google, scrivere una email, leggere un documento o navigare sul web sono attività sempre più facili e veloci nonostante le barriere linguistiche.

Via | Official Google Translate Blog

Leave a Reply

Andrea Testa Articolo scritto da

Laureato in Comunicazione Digitale, curioso ed affascinato dall'informatica, specialista Google Apps. Sviluppatore software, ama tutto ciò che si manifesta sotto forma di intelligenza, tecnica ed innovazione, come il web e l'open source.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: