Google Trends Screensaver

Di - 4 March 2014 - in
Post image for Google Trends Screensaver

Non credo che chi legge queste pagine non conosca Google Trends, il servizio di Google che analizza e fornisce dati sui trend di ricerca in tutto il mondo. Si tratta di un tool che negli anni ha subito molte modifiche e aggiustamenti e che rappresenta una costante e continua fonte di informazioni per i web marketers di tutto il mondo, ma anche solo per i più curiosi.

Il servizio permette di mettere a confronto diverse parole chiave e di vederne il trend relativamente a delle date selezionate, alla nazione o di confrontarle con altre parole chiave.

Lo screen saver con quattro parole chiave

Ora è possibile avere direttamente sul proprio schermo, le parole chiave  del momento in modalità screen saver.

La brutta notizia è che l’applicazione è disponibile solo per OSX, scelta che mi lascia un po’ perplesso. Certamente la diffusione dei sistemi Mac in questi ultimi anni è leggermente salita, ma non è ben chiara la scelta di rendere disponibile questo screen saver solo per sistemi OSX.

A parte questo aspetto, l’applicazione è piuttosto minimale in pieno stile Google e visualizza delle schermate con i tipici colori dell’azienda di Mountain View, su cui vengono mostrate le parole chiave più in voga del momento. È poi possibile selezionare e restringere la visualizzazione ad una particolare regione o mostrare più parole chiave contemporaneamente.

Lo screen saver con tutte le parole chiave

Sicuramente si tratta di un servizio di contorno per Google, ma potrebbe essere interessante per una web agency ad esempio, avere uno o più schermi su cui gira questa feature in ufficio, magari in una sala riunioni o all’ingresso.

Se non avete un Mac comunque, è sempre disponibile la versione web, che è comunque adatta allo scopo.

Leave a Reply

Jacopo Rabolini Articolo scritto da

Technical lead e fondatore di Engeene. Si occupa di web design e web development nel tempo libero. Vorrebbe farne la sua professione. Ama il web, la tecnologia, lo spazio, i Lego, Doctor Who e un sacco di altre cose che gli hanno valso a volte l'appellativo di Nerd e altre quello di Geek.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: