[GTUG] Quarto incontro del GTUG Milano (Aggiornamento)

Di - 20 April 2012 - in
Come vi abbiamo già annunciato, il 26 Aprile prossimo si terrà il quarto incontro del Gtug Milano.

Il tema dell’incontro sarà relativo alla sicurezza di Google Plus ed avrà un carattere squisitamente tecnico.
Ora inoltre possiamo confermarvi che per questo incontro avremo uno speaker d’eccezione.

Claudio Criscione, Security Test Engineer presso Google Zurigo, ci farà l’onore di parlare al Gtug della sicurezza relativa alle API di Google Plus.
Di seguito l’abstract del talk.

“Usare l’ambiente di Google e le API social può arricchire molto le vostre applicazioni. Tuttavia è necessario gestire le chiamate ai dati social con un alto livello di consapevolezza e predisposizione alla sicurezza, anche in applicazioni di terze parti.
In questo talk faremo una panoramica delle API di Google+ e discuteremo delle implicazioni di sicurezza: come utilizzarle in modo sicuro all’interno di applicazioni custom, come integrare il sistema di autenticazione, e quali sono i requisiti minimi per proteggere i dati degli utenti.
Nonostante ci focalizzeremo sulle API di Google+. Molti dei concetti di cui parleremo possono essere applicati a qualsiasi API Google e rappresentano inoltre delle best practice per la sicurezza delle applicazioni web. Una conoscenza di base delle API RESTful è di aiuto ma non richiesta. Useremo PHP come linguaggio di programmazioni, ma tutti i concetti possono essere adattati semplicemente al vostro linguaggio preferito.”

Ricordiamo ancora una volta i dati fondamentali dell’incontro.

Titolo dell’Incontro: La Sicurezza di Google Plus
Data: 26/04/2012
Ora: dalle 19:30 alle 21:00 circa
Luogo: The Hub Milano Via Paolo Sarpi, 8 20154 Milano

Per partecipare è necessario confermare la propria volontà di esserci compilando questo form http://goo.gl/Cfwqn

Leave a Reply

Gabriele Visconti Articolo scritto da

Editor in Chief per Engeene. Appassionato di Linux, FOSS, videogame e, da poco, di cucina. Parla quattro lingue ed ama leggere libri in lingua inglese.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: