Il Mobile rivoluziona il mondo degli annunci online

Di - 11 June 2012 - in

Che Google ormai stia giocando a carte scoperte in quanto a puntare sul mondo del mobile, è ormai un dato di fatto. La corsa naturalmente risiede nell’incredibile incremento di connessioni mobili (intese sia smartphone che tablet) rese note anche dagli ultimi webinar di Google Engage. Mobile è associato a “crescita più veloce” dell’azienda e le pubblicità cercano di accompagnare l’utente nei momenti di maggiore ricettività, nell’ambito dell’uso dei device stessi.
In sostanza: “dimmi cosa ti serve che te lo consegno subito“.

Gli ultimi dati su arco temporale 2011/2012 danno infatti un incremento di crescita effettivo dei navigatori internet su device mobile, tanto è vero che la stima Google (vedi blog http://adwords-it.blogspot.it/2012/01/v-behaviorurldefaultvmlo.html) prevede quota 11 milioni di utenti nella sola Italia su base 2012.
Un patrimonio di utenti che rispetto a quelli “desktop”, dice di prestare attenzione assoluta verso le pubblicità; con l’Italia al 72% di utenti attenti, sotto solo al Giappone col 73% e con gli Stati Uniti ad un interessantissimo 64%.

Insomma, con una rivoluzione in continuo divenire intorno alle modalità di accesso alla rete, era necessario da parte di Google creare una rivoluzione anche nel modo di gestire le risorse pubblicitarie online, focalizzandole naturalmente in un ambito più mobile.

“Mobile” cioè dinamico
La stessa creatività degli annunci mobili, deve necessariamente catturare gli utenti che si aspettano dai device effetti speciali che li stupiscano con veri e propri “trasporti emotivi”, o per dirla in termini di produttività che gli offrano “richiami all’azione”.
Così come il telefono è protesi che mi accompagna nella vita di tutti i giorni, la pubblicità contenuta al suo interno deve (poter) produrre un’azione immediata.

Partendo quindi da questo presupposto – cliente al centro dell’azione, fortemente interessato all’annuncio e in attesa di essere motivato – risulta evidente che debba cambiare radicalmente il sistema di vendita della pubblicità online, in modo da mettere al primo posto il coinvolgimento degli utenti.

In quest’ottica Google lancia DoubleClick Digital Marketing, ritenuta la più moderna piattaforma pubblicitaria costruita per il nuovo mondo digitale. Una rivoluzione in casa DoubleClick, piattaforma notoriamente usata per agenzie e inserzionisti di grandi dimensioni, usata per la gestione di spazi pubblicitari digitali.

Naturalmente l’impresa di raggiungere un’efficacia operativa nella gestione degli annunci viene definita ardua e complessa, se non altro perché da una parte lo smartphone è uno strumento versatile che ormai quasi per definizione accompagna qualsiasi azione con estrema facilità di routine, ma dall’altra ospita nel suo contesto sistemi produttivi diversi che spesso non dialogano tra di loro… ci sono video, musica, si può navigare in rete e consultare/giocare con un’app nativa.

Oggi con la piattaforma pubblicitaria si può saltare tra device e formati, ma il processo di connessione con i consumatori viene ritenuto da Google stesso – che lavora come al solito per la perfezione – tutt’altro che perfetto. Il problema è raggiungere il proprio target potenziale esattamente nel momento del bisogno, ed è in quest’ottica che nei prossimi mesi la piattaforma DoubleClick cercherà di andare.

Inizia quindi una nuova grande sfida che darà tante risposte e soluzioni nei prossimi mesi. Non ci resta quindi che guardare agli sviluppi, affacciati dalla nostra finestra mobile in attesa di qualche sorpresa che renda la pubblicità non solo interessante, ma “protesica” come il device che la ospita.

Leave a Reply

Andrea "Blubit" Testa Articolo scritto da

Andrea "Blubit" Testa lavora come consulente per la pubblicità online dal 1993 e si è specializzato nelle campagne SEM dalle prime piattaforme di keyword advertising in pay-per-clic. E' Top Contributor di Google AdWords dal 2010.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: