Implementazioni Clic-to-Call su AdWords

Di - 4 December 2012 - in

Abbiamo parlato più volte, in passato, di come Google AdWords stia virando con energia verso il mondo Mobile. E’ normale. Ormai la percentuale di coloro che usano un telefono – o più modernamente parlando, uno smartphone – per connettersi alla rete, è ben superiore al 50% della navigazione in rete complessiva. Mobile batte Desktop quindi.

Il motivo è semplice e spiega anche quanto scriverò più sotto. Il web mobile lo abbiamo definito più volte “protesico”. In pratica il telefono diventa una protesi tecnologica irrinunciabile. Ha radicalmente modificato la qualità della vita soprattutto di chi viaggia, e questo naturalmente si ripercuote nella vita di tutti i giorni. Ristoranti e hotel, ma anche semplici negozi, oggi non possono fare a meno di un proprio presidio mobile-friendly.

Sperduto nel nulla… davanti alla proverbiale “balla di fieno” da film western, la mia unica possibilità era chiamare i servizi a pagamento (costosi, non me ne vogliano), per farsi dare informazioni precise, ma spesso per il terrore di esser dissanguati come vergini con Dracula, se la risposta era parzialmente soddisfacente la telefonata finiva con un “mah“.
Bene oggi questo non accade. Le opzioni sono infinite e ben strutturate, senza contare che un qualsiasi smartphone ormai ti porta – anzi ti traghetta – pure fino al punto di interesse, partendo dalla posizione (satellitarmente recuperata) di partenza.

E qui Google ha deciso di implementare ulteriormente le estensioni “clic-to-call” di AdWords. Sapere che ben il 52% degli utenti smartphone ha chiamato un’azienda dopo aver trovato informazioni dal proprio device, non è solo una statistica. E’ – parlando in marketing – un profilo. Cioè, più del 50% di chi usa un device per cercare un’attività ne ha bisogno (in pratica) subito!

Per mettere a frutto questi dati, Google ha prima messo in funzione i numeri di inoltro e adesso sta pensando ad altre novità che speriamo possano entrare nel bouquet AdWords quanto prima. I numeri di inoltro sono un ottimo strumento di analisi di performance, in quanto collegano l’utenza telefonica aziendale a qualsiasi terminale come ad esempio un semplice computer desktop. Questi servizi purtroppo sono attualmente fruibili solo in USA e UK.
Tra le altre novità il nuovo pulsante “Chiama” che di fatto rende ancora più visibile la “call to action” di chi trova l’annuncio AdWords su Mobile. Siamo quindi abbastanza impazienti di poter fruire di tutte queste implementazioni, anche perché tra le metriche di chiamata abbiamo pure lo “status” che identifica se la chiamata è stata persa o ricevuta, offrendo addirittura il prefisso di chiamata.

Insomma, AdWords è destinato non solo a migliorare la vita online dell’azienda, ma sta cercando di rendere più produttiva anche la vita offline!

 

Via | Blog Adwords

Leave a Reply

Andrea "Blubit" Testa Articolo scritto da

Andrea “Blubit” Testa lavora come consulente per la pubblicità online dal 1993 e si è specializzato nelle campagne SEM dalle prime piattaforme di keyword advertising in pay-per-clic. E’ Top Contributor di Google AdWords dal 2010.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: