Infografica sui luoghi di vacanza più ricercati dell’estate in Google Maps

Di - 18 September 2012 - in

Alzi la mano chi, durante le vacanze, non ha avuto bisogno di effettuare anche una semplice, rapida ricerca tramite Google Maps. Sia per individuare il tragitto più breve per raggiungere una determinata attrazione turistica, che per determinare la propria posizione, oppure per ricercare tramite Local una qualsivoglia attività commerciale, tutti noi possessori di uno smartphone (in particolar modo Android), chi più, chi meno, abbiamo richiesto a Google una certa quantità di informazioni, e similarmente abbiamo inviato sui suoi server altrettanti dati circa ciò di cui avevamo bisogno.

È in questo modo che Google Maps ha sviluppato una ricerca sulle preferenze vacanziere dell’estate 2012 degli abitanti dell’emisfero settentrionale terrestre, incrociando tali dati di ricerca ed estraendo una stima sui luoghi turistici, attività, e località di villeggiatura più richieste e ricercate. Una indagine volta alla scoperta e alla comparazione di abitudini differenti fra popolazioni di diverse regioni del mondo, “la quale ci auguriamo – chiosa Manik Gupta, Senior Product Manager di Google Maps – possa avervi divertito, grazie a questo piccolo ricordo dei giorni spesi in vacanza insieme a Google Maps, e possa avere modo di aiutarvi ancora in futuro”. 

Di seguito la tabella con i grafici dei risultati ottenuti. Per quanto riguarda il nostro paese, non stupisce nè il dato relativo alle località maggiormente ricercate – con luoghi dalla spiccata attrattiva turistica come la Toscana, le Cinque Terre o le Isole Eolie – nè quello relativo alle attività commerciali. Quest’ultimo dato, inoltre, a nostro parere, fa capire quanto ben funzioni e dia utili frutti il felice connubio di ricerca in questi frangenti fra Maps e Local, ulteriormente migliorato di recente.

 Qui il link all’immagine in alta risoluzione.

VIA | Google Official Blog

Leave a Reply

Bruno Torrini Articolo scritto da

Torinese di 21 anni, non è nè un informatico nè un tecnico, ma un semplice curioso che ama il mondo Google e sostiene moralmente Android con tutte le sue forze. Chimico fallito, dilettante astrofilo, progster sfegatato, fumettofilo e amante dell'estetica in arte e architettura.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: