Integrata una protezione anti-malware nel Play Store

Di - 19 October 2012 - in

Secondo le ultime analisi di aziende specializzate in sicurezza informatica, i virus in ambito mobile sono cresciuti in modo esponenziale nell’ultimo anno. Data la sua popolarità, non c’è da meravigliarsi se Android è uno dei sistemi operativi più colpiti ad oggi sul mercato. Secondo Trend Micro gli attacchi si sarebbero quadruplicati rispetto al primo trimestre di quest’anno.
A fronte di ciò, Google sembra abbia deciso di prendere le dovute contromisure e fornire quindi una maggiore sicurezza ai suoi utenti.

A confermare questi rumors ci hanno pensato i blogger di Android Police che, in seguito all’ultimo aggiornamento dell’app Play Store, giunta alla release 3.9.16, hanno “spacchettato” l’apk trovando qualcosa di molto interessante. Al suo interno infatti hanno scovato un file – che pensiamo essere in formato xml  –  nel quale viene fatto esplicito riferimento ad un tool, denominato App Check. Questo “scanner” antivirus permetterà a Google di controllare se l’applicazione che si sta cercando di scaricare sia potenzialmente pericolosa o meno, permettendo all’utente di scegliere tra una serie di possibilità elencate nel file stesso.
Tra le varie option, inoltre, sembra che Google permetterà anche di controllare tutte le app presenti sul dispositivo scaricate dallo Store.
I messaggi trovati nel file sembrano non lasciare alcun dubbio.

App Check
"Allow Google to check all apps installed to this device for harmful behavior?
To learn more, go to Settings > Security."
Installing this app may harm your device
Installation has been blocked
Google recommends that you do not install this app.
To protect you, Google has blocked the installation of this app.
App name: "%s"
I understand that this app may be dangerous.
Verify apps?

Apparentemente pare che Google stia cercando di affiancare (o sostituire?) al suo antivirus, denominato Bouncer e creato all’inizio di quest’anno per eseguire la scansione automatica del suo store, questo filtro anti-malware cloud-based, reso possibile dalla recente acquisizione del team di VirusTotal.
Una possibile conseguenza potrebbe essere che il suddetto filtro venga direttamente integrato nella successiva release di Android, la 4.2.

Non resta altro che attendere l’aggiornamento dell’app Play Store, fiduciosi che Google garantirà sempre più la sicurezza delle nostre app e dei dati sui nostri dispositivi, facendoci dormire sonni tranquilli.

 

Via | Arstechnica

Leave a Reply

Fabrizio Variano Articolo scritto da

Laureato e specializzato in Informatica con il massimo dei voti, lavora come Software engineer con compiti di team leading progettando e sviluppando soluzioni in ambito web con tecnologie Java e “dintorni”. Grande appassionato di tecnologia, negli ultimi anni si è avvicinato all’ambito mobile, sia hardware che software, con l’intento di far suo questo mondo affascinante. Oltre a viaggiare, tra i suoi hobby ci sono: la moto, la cucina ed il cinema.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: