Kindle Worlds il posto adatto alle fan fiction

Di - 27 May 2013 - in
Post image for Kindle Worlds il posto adatto alle fan fiction

La diffusione del web ha permesso di azzerare, o quasi, i tempi lunghi che gli abitanti del vecchio continente erano destinati a sopportare per vedere i beniamini di una serie TV americana recitare nella propria lingua. Per alcune produzioni televisive il lavoro di doppiaggio non vale l’attesa ma per i prodotti di punta spesso si è ben ricompensati. La diaspora di questi show con il bel paese ha fatto rifiorire la passione per la scrittura. Diverse persone si sono prodigate nella stesura di uno script che potesse magari, in qualche modo, dare una spiegazione al background di un personaggio secondario o dare l’incipit a qualche storia narrata in un determinato episodio. La realtà è molto più variegata di come la si presenta ed in genere quasi tutti gli scritti che prendono ispirazione da un altro prodotto (televisivo, cinematografico o videoludico) si collocano in una zona d’ombra per la legge sul copyright, poiché in qualche modo sfruttano l’opera d’ingegno di qualcun’altro.

Un rimedio a questo lo pone Amazon con il proprio Kindle Worlds una piattaforma per la pubblicazione di scritti tratti o basati su alcune fiction. Gli utenti che usufruiranno del servizio, oltre ad essere sicuri di non incorrere in alcuna sanzione, riceveranno dei compensi. Amazon Publishing infatti si è assicurata le licenze della Warner Bros per la serie di libri di Gossip Girl, Pretty Little Liars e Vampire Diaries. Attraverso questo accordo chi vorrà scrivere dei romanzi ispirati ai mondi narrati nei libri riportati in precedenza, che sono diventati anche serie TV di successo, sarà di fatto autorizzato a farlo. Ci penserà poi il gigante del commercio elettronico a suddividere le royalty tra il detentore della licenza e l’autore dello scritto.

Tutto ciò riguarda i componimenti che superano le 10 mila parole, cosa diversa per quelli inferiori che di solito sono venduti per cifre che si attestano al di sotto del dollaro (o euro). In questo caso sarà Amazon stessa a pagare il concessionario della licenza mentre l’autore riceverà una royalty del 20%.

Dall’azienda fanno sapere che sperano di aumentare il numero delle pubblicazioni (originali e derivate) durante il mese di Giugno. Sembra un trampolino di lancio per giovani scrittori, molto interessante: non si avrà soltanto la possibilità di farsi conoscere in un mondo sempre più inflazionato ma si potrà anche guadagnare qualcosa. Se si pensa che si potrà sfruttare la vetrina offerta da Amazon attraverso il suo Kindle, non c’è tempo da perdere e bisogna mettersi subito all’opera.

Fonte | Amazon

Leave a Reply

Emanuele Boncimino Articolo scritto da

Web designer, sviluppatore, tech specialist ed Android Guru: sono gli obiettivi che vorrebbe raggiungere nel lungo termine. Mantiene un ottimo grado di conoscenza del mondo racimolando news estere. Sempre alla ricerca di sfide che possano nutrire la propria mente: Engeene è tra queste.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: