La Storia di Gmail (parte II)

Di - 15 April 2013 - in
Post image for La Storia di Gmail (parte II)

Gmail ha spento 9 candeline proprio in questo mese di Aprile. Nel mio precedente articoloho affrontato le principali e più recenti novità rilasciate mentre qui di seguito potrete trovare le più importanti ed ormai “storiche” milestone che hanno portato Gmail ad essere quella che tutti oggi conosciamo.

Mountain View nel corso di questo tempo non ha semplicemente implementato un sistema di messaggistica ma ha di fatto re-inventato il modo di concepire la posta elettronica, basato del tutto su tecnologia cloud, e si è distaccata molto, (se non del tutto), da competitor ed altri provider, innovando e cambiando l’user experience finale. Eccovi alcuni esempi.

Guardarsi negli occhi è meglio del solo scriversi

Google introduce la video-chat 1:1 direttamente nell’interfaccia della posta. Avviare una comunicazione solo audio o audiovideo è semplice ed intuitivo non richiede software di terze parti ma solo l’installazione di un plugin compatibile con la maggior parte dei moderni browser.

11 Novembre 2008

Gmail disponibile per Android

Anche se oggi GmailAndroid è il più classico dei binomi, l’App ufficiale per il robottino verde debuttò il 22 Ottobre del 2008 sui G1 di T-Mobile. Android era agli esordi ma la necessità di fornire agli utenti la massima user experience possibile in ambiente mobile spinse Google ad impegnarsi in questo sviluppo. Ad oggi Gmail for Android è arrivata alla build 4.3.1 mentre l’os è alla versione 4.2.2.

22 Ottobre 2008

Allegati, allegati per davvero

Gmail introduce una funzione tanto semplice quanto potente: il forgotten attachment detector. Se all’invio di un messaggio non avete inserito alcun allegato ma nel testo compaiono espressioni come, per esempio, “In allegato il file…” oppure “nel file che ti allego”, allora viene mostrato all’utente un warning che lo avvisa della mancanza effettiva dell’attachment.

15 Settembre 2008

IMAP gratuito per ogni device

Gmail è un sistema cloud che esprime il meglio delle sue caratteristiche attraverso un browser ma, al contrario di altri provider, espone interfacce IMAP e POP standard in modo gratuito e soprattutto verso ogni client. Questo significa che è possibile accedere ai propri dati con un software di posta elettronica da qualunque pc, da sistemi mobili diversi dal mondo Android e iOs  e per i quali non esistono applicazioni native e in modo programmatico mediante tool di terze parti.
IMAP, al contrario di POP, è moderno, affidabile ma soprattutto bidirezionale e questo consente di tenere sempre allineata la situazione dei client con i server di Google: ogni messaggio letto, cancellato o etichettato in mobilità conserverà il suo status e si presenterà nello stesso modo a prescindere dal dispositivo utilizzato.

31 Ottobre 2007

Il giorno di San Valentino…apri un account Gmail!

Il 14 Febbraio del 2007 termina ufficialmente la necessità di essere “invitati” per poter utilizzare il servizio. Aprire un account Gmail è semplice, veloce e gratuito ed è possibile farlo in tutto il mondo.

14 Febbraio 2007

Gmail supporta 40 lingue differenti

Google ha rilasciato un importante supporto linguistico che ha portato il suo prodotto ad essere disponibile in 40 idiomi diversi, molti dei quali con alfabeti non occidentali come quello Ebraico ed Arabo.

1 Maggio 2006

For Business & For Edu

Viene lanciato negli Stati Uniti un programma sperimentale che consente ad una limitata cerchia di organizzazioni e scuole di utilizzare Gmail sul loro dominio. Grazie a questo lavoro è potuto nascere Google Apps, una soluzione utilizzata oggi da 5 milioni di aziende.

10 Febbraio 2006

Chat e Gmail, la freschezza dell’instant messaging

Google introduce la possibilità di chattare in tempo reale senza allontanarsi dall’interfaccia della posta elettronica. Utilissima per brevi comunicazioni, la chat è la perfetta integrazione ai messaggi tradizionali.

7 Febbraio 2006

Gmail per browser mobili

Anche prima che si diffondesse il modello App-centrico attualmente leader di mercato su smartphone e tablet, (di fatto prima che esistessero questi device), consultare la propria casella postale senza pc era una necessità al pari di oggi.
Google ha lanciato quindi una versione lite e mobile dell’interfaccia web, perfetta per poter garantire funzionalità su schermi di dimensioni ridotte e su device con scarse risorse hardware.

16 Dicembre 2005

Buon compleanno Gmail

Gmail festeggia 1 anno di vita, Google coglie l’occasione per raddoppiare la quantità di spazio disponibile per i propri utenti: 2 GB and counting.

1 Aprile 2005

Termina qui la rassegna dei passaggi e delle evoluzioni più importanti della nota e popolare piattaforma di Google e siamo sicuri che tante altre seguiranno in futuro.
Keep building Gmail! E ancora tanti tanti auguri!

Via | Official Gmail Blog

Leave a Reply

Andrea Testa Articolo scritto da

Laureato in Comunicazione Digitale, curioso ed affascinato dall’informatica, specialista Google Apps. Sviluppatore software, ama tutto ciò che si manifesta sotto forma di intelligenza, tecnica ed innovazione, come il web e l’open source.

Contatta l'autore

Previous post:

Next post: